Locanda Margon. Il percorso del Bello e del Buono della famiglia Lunelli.

Il vino per le tavole degli italiani nelle feste natalizie
11 dicembre 2012
Carlo Prevedini, nuovo AD del gruppo Amadori
11 dicembre 2012
image_pdfimage_print

La flessibilità dell’offerta gastronomica è uno dei numerosi punti di forza del locale, cuore pulsante di tutto il contesto consolidato e riconosciuto di Cantine Ferrari, che mira all’eccellenza. “L’aver accettato e condiviso un progetto con la famiglia Lunelli e la sinergia con i colleghi delle Cantine Ferrari rende possibile tutto questo” afferma Alfio Ghezzi, lo chef letterato allievo di Marchesi e Berton.
Il progetto si chiama Locanda Margon ed è nato nel 2007 per volontà  della famiglia Lunelli, da tre generazioni alla guida delle Cantine Ferrari: un luogo di sperimentazione per innovativi abbinamenti con le bollicine, inserito in quello che viene definito il percorso del Bello e del Buono, un viaggio che inizia con la visita in cantina, prosegue al ristorante e termina nella vicina Villa Margon, splendido complesso cinquecentesco, sede di rappresentanza del Ferrari.
In posizione splendida e a soli dieci minuti da Trento, Locanda Margon offre una duplice proposta: Il Salotto Gourmet, per gli appassionati di cucina d’autore, e la Veranda, un contesto più semplice e veloce perfetto per pranzi di lavoro: nel menu 52′, ad esempio, l’ospite può scegliere due piatti più un dessert a 32 euro, certo che il pasto durerà esattamente cinquantadue minuti e che, la settimana successiva, troverà in menu altre proposte.
Al Salotto Gourmet particolarmente interessante è il menu Bollicine: le parti si invertono, e sono i piatti ad abbinarsi a cinque grandi bollicine delle Cantine Ferrari. La cucina di Alfio Ghezzi, aiutato dal Sous Chef Akio Fujita, valorizza con brio il territorio attraverso le eccellenze riconosciute del Trentino, non ultimo il Trento Doc; ne sono esempio il Riso e Bollicine mantecato con erborinato di capra e Ferrari Perlé Rosé, “che non si può fare a meno di provare” suggerisce lo chef, le Chiocciole con salsa al Trentingrana e Ferrari Perlé, Tre mele Tre Sapori tre Bollicine. In sala, sarete nelle sapienti mani del maître Alex Valentinov Nikolaev e del sommelier Fernando Micocci, con la tranquillità che scaturisce dalla certezza di potervi affidare completamente.
E dopo cena? Un vasto assortimento di sigari e grappe chiude in bellezza un’esperienza che vorrete ripetere al più presto.

Coperti: 25 al Salotto Gourmet e 45 alla Veranda. Carte di credito: tutte. Ferie: due settimane variabili ad agosto e due settimane variabili a gennaio. Chiuso: domenica sera e martedì. Costo medio, bevande escluse: 80 euro al Salotto Gourmet, 32 euro alla Veranda.

Locanda Margon
Via Margone 15
Località Ravina, Trento
Tel. 0461 34940
www.locandamargon.it

 

image_pdfimage_print