Al telefono con Stefania Corrado, multitasking chef molto ma molto “black”

Artour.Toscana.it: il meglio di una regione in un click
3 febbraio 2014
Buon compleanno Goldfinger
3 febbraio 2014
image_pdfimage_print

La raggiugiamo al telefono mentre è in libreria, in uno dei pochi momenti liberi della sua giornata. “Ma dormi?” le chiediamo, immaginando la risposta perché ci somiglia (le telefoniamo, noi, da un treno): “Eh, diciamo poco”. Però ride. Ed è una di quelle risate intelligenti che mettono di buon umore.

Lei è Stefania Corrado, chef multitasking di Torino, ma mezza pugliese e mezza istriana. Leggete qui e capirete subito perché “multitasking”: Stefania è giovane, laureata in Economia all’Università Cattolica e ha fatto per un po’ la pubblicitaria, poi tre anni fa apre un blog, 4youfood, et voilà, la Passione vince ma non batte la Ragione, ne diventa alleata. Gli studi economici si mescolano alle ricette generando novità, nei ruoli, nei modi e nei luoghi della cucina.

Da allora Stefania Corrado fa la chef a domicilio, la chef consulente, organizza social eating, si dedica al catering sociale con i detenuti del carcere minorile Beccaria, presenta video ricette, collabora come chef ospite per cene a quattro mani e show cooking con chef del calibro di Tano Simonato e Davide Oldani, fa corsi tailor made e cucina a vela

Capite adesso? “La difficoltà più grande, oltre all’investimento economico, è stata farmi conoscere. Tre anni fa nessuno sapeva cosa facessi, oggi invece faccio parte dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani (APCI) e sono docente al corso professionale di Alta Cucina alla Food Genius Accademy di Milano” ci racconta Stefania citando le prime novità del 2014.

Prime di una lunga serie: “Black Celebration sta prendendo sempre più forma…”. Sì, è proprio il nome di uno degli album dei Depeche Mode, che Stefania adora. “È il nome che ho voluto dare a un progetto artistico che fonde cucina, fotografia e la mia passione per la musica. Black Celebration dei Depeche Mode è l’album che più e meglio mi rappresenta. Celebrazione del nero, nero su nero: forte contrasto tra luci e ombre, esaltazione delle textures. Il progetto si svilupperà in una quindicina di scatti del fotografo Marco Varoli, ed è stato lanciato a dicembre con il primo scatto del piatto “Una notte, dal mare” all’interno della manifestazione Christmas Food Village presso Cargo a Milano”.

Per “prenotare” Stefania e le sue performance gastronomiche, potete consultare il suo sito web www.stefaniacorrado.it: per darvi un’idea di costi, considerate che una social eating con 4 portate e vini abbinati costa in media 40 euro a persona, mentre per una cena a domicilio la quota parte dai 75 euro a ospite.

Prima di salutare Stefania e di darci appuntamento dal viso per gustare uno dei suoi piatti fenomenali, abbiamo un’ultima domanda: “Quale altro sogno manca all’appello?” Ci risponde piano, ma ferma: “Manca un progetto editoriale… me lo do come obiettivo per il 2014. E sogno di entrare nella cucina di alcuni Maestri con la M maiuscola come Gualtiero Marchesi o Alain Ducasse… anche solo per una sbirciatina!”

Dove trovare Stefania Corrado:
Sito: www.stefaniacorrado.it
Mail: stefi.corrado@gmail.com
Twitter: @stef_corrado
Instagram: @stefaniacorrado
Facebook: Stefania Corrado
Hashtag: #multitasking

 

Alessandra Locatelli

image_pdfimage_print