ALMA Caseus consegna i premi

Mondo Lambrusco
11 maggio 2012
San Benedetto Eco-Green un esempio da seguire
14 maggio 2012
image_pdfimage_print

alma-caseus-piccoli-vincitoreChe Renato Brancaleoni sia un grande personaggio lo si scopre nel momento stesso in cui ti stringe la mano; stretta robusta, da persona pratica, sicura di sé e delle sue idee. Poi lo senti parlare e ti incanti per ore ad ascoltare le sue storie di formaggi.
Forse, anzi, sicuramente sono questi i motivi che hanno spinto i dirigenti di ALMA, la Scuola di Alta Cucina di Colorno, a sollecitarlo a mettere in piedi il concorso ALMA Caseus, dedicato all’universo dei formaggi, che si è concluso in questi giorni a Cibus di Parma, con la proclamazione dei vincitori delle due sezioni: Formaggi e Professionisti.

Un concorso impegnativo, articolato e serio; si può definire così il lavoro che Renato Brancaleoni, a capo di una giuria di nove esperti degustatori, hanno svolto nelle scorse settimane per preparare le schede di valutazione, degustare i formaggi delle diverse categorie, discutere e confrontarsi sui risultati finali.
Infine, al Cibus, in due giorni, le fasi finali e le premiazioni in un clima di grande euforia che solo il formaggio riesce a creare.

Nella sezione Professionisti il migliore, tra i sei finalisti, è risultato Carlo Piccoli, della Latteria Perenzin, che ha gareggiato in coppia con  Emanuela Perenzin. A decidere la gara è stato l’esito delle cinque prove che si sono svolte nella giornata di mercoledì 9 maggio: test di cultura sulla conoscenza del mondo dei formaggi italiani; degustazione alla cieca di cinque bocconcini di formaggio; allestimento di un banco vendita utilizzando 10 formaggi italiani DOP e cinque formaggi italiani non DOP; taglio di precisione, senza l’uso di bilancia; presentazione di un formaggio a scelta.
Ben più ampio il numero dei premiati nella sezione Formaggi, e non poteva essere diversamente considerando che siamo il Paese dei 500 formaggi.
Ecco i risultati, così come li ha raccontati Andrea Sinigaglia, direttore esecutivo di ALMA, nel corso della premiazione scandita da applausi a scena aperta.

Luigi Franchi

CATEGORIA PARMIGIANO-REGGIANO DOP
•    Medaglia d’Oro ALMA Caseus al Parmigiano Reggiano DOP – 26-28 mesi: Azienda Agricola Bonati Giorgio di Basilicanova di Montechiarugolo (Parma)
•    Medaglia d’Argento ALMA Caseus al Parmigiano Reggiano DOP di Bianca Modenese – 24 mesi: Caseificio Sociale Santa Rita Coop. Agricola di Pompeano di Serramazzoni (Modena)
•    Medaglia di Bronzo ALMA Caseus al Parmigiano Reggiano DOP  – 26 mesi: Società Agricola Antonio Sangonelli & Gabriella Delbono di Basilicanova di Montechiarugolo (Parma)
•    Gran Menzione al Parmigiano Reggiano – 36 mesi: Caseificio Gennari Sergio & Figli di Collecchio (Parma)

CATEGORIA GRANA PADANO DOP
•    Gran Menzione al Grana Padano DOP – 27 mesi: Latteria Agricola del Po di Borgoforte (Mantova)

CATEGORIA ERBORINATI
•    Medaglia d’Oro ALMA Caseus al Blu 61: La Casearia Carpenedo di Camalò di Povegliano (Treviso)
•    Medaglia d’Argento ALMA Caseus allo Strachitunt: Caseificio Taddei di Fornovo San Giovanni (Bergamo)
•    Medaglia di Bronzo ALMA Caseus al Castelmagno DOP d’alpeggio – 22 mesi: La Meiro di Castelmagno (Cuneo)

CATEGORIA FORMAGGIO DI FATTORIA (LATTE VACCINO)
•    Medaglia d’Oro ALMA Caseus al Gioia del pastore: De’ Magi Alchimia de’ Formaggi di Castiglion Fiorentino (Arezzo)
•    Gran Menzione al Don Carlo: Società agricola F.lli Cassese di Grottaglie (Taranto)

CATEGORIA FORMAGGIO GRAN MERCATO (LATTE VACCINO)
•    Medaglia d’Oro ALMA Caseus allo Squacquerone: Caseificio Comellini Roberto di Castel S. Pietro Terme (Bologna)
•    Medaglia d’Argento ALMA Caseus al Ricciolo: Carozzi Formaggi di Pasturo (Lecco)
•    Medaglia di Bronzo ALMA Caseus alla Toma Piemontese DOP: Caseificio Pier Luigi Rosso di Pollone (Biella)
•    Gran Menzione alla Provola Verdello: Caseificio La Cava di Randazzo (Catania)

CATEGORIA FORMAGGIO DI FATTORIA (LATTE OVINO)
•    Medaglia d’Oro ALMA Caseus al Gioia del pastore: De’ Magi Alchimia de’ Formaggi di Castiglion Fiorentino (Arezzo)
•    Medaglia d’Argento ALMA Caseus alla Caciotta di pecora a latte crudo: Azienda Agricola Enio di Francesco di Serramonacesca (Pescara)

Foto: Carra

[nggallery id=51]
image_pdfimage_print