I biscotti di Lory, alla gustosa ricerca degli aromi

Nasce l’Osservatorio Nazionale dei Numeri del Vino
14 marzo 2012
Dalter e Gennari sbarcano in Inghilterra con Italia Formaggi Ltd
14 marzo 2012
image_pdfimage_print

lorybiscottisalati“Lo spirito dei biscotti”. È con queste parole che inizia la nostra conversazione con Loredana Carere, incontrata nei giorni scorsi a TASTE. E in queste parole è racchiuso, come un ripieno prelibato, il senso del lavoro di questa bella signora di origini torinesi ma messinese per amore, da quando lascia il Piemonte per seguire il marito nei suoi due ristoranti, il Puntazzo di Ginostra nelle Isole Eolie prima e Le due sorelle a Messina poi. “Sono passati più di vent’anni da allora: in Sicilia ho scoperto poco alla volta che sapevo cucinare… e che mi piaceva! Avevo già la passione per le erbe aromatiche, mi piaceva studiarle, provarle, dosarle per vedere come potevano comportarsi mescolandosi agli altri ingredienti” racconta Loredana, che ha imparato le tecniche di pasticceria dai maestri siciliani trasformando un’inclinazione naturale in un lavoro affascinante ed appagante. “Spesso le cose succedono senza che le programmi, poi però serve tanto lavoro di ricerca e di conoscenza”: questo desiderio di apprendere l’ha portata a collaborare con l’Istituto di Botanica dell’Università di Messina e ad organizzare da tre anni a questa parte, con l’Associazione La Tovaglia Volante, dei corsi di cucina a Messina per amatori e gourmet che, come lei, sentono “lo spirito dei biscotti”, quel particolare modo di assaporare il tempo e la vita attraverso piccole coccole dolci e salate che invitano a stare bene, a regalare e regalarsi una parentesi dove i profumi ed i sapori si fondono nel buono e nel bello che si vede anche a occhi chiusi.
“I biscotti di Lory”, fatti a mano in un piccolo laboratorio artigianale, nascono infatti dalla ricerca degli aromi e degli accostamenti di gusti in grado di suscitare emozioni profonde, quelle di cui c’è bisogno. Le ricette sono tutte originali e combinano le spezie con la frutta secca e con le erbe: le tipologie variano dai frollini agli agrumi (mandarino, cedro e nocciole, bergamotto, arancia e mandorle), ai biscotti alla frolla (cioccolato e peperoncino, sesamo e frutta secca, fave di cacao, tea matcha, caffè, frutti di bosco, karkadè e calendula), ai cuoricini ai fiori d’arancio ricoperti di cioccolato bianco oppure al mandarino e cioccolato fondente. Ampio spazio di sperimentazione è dedicato ai biscotti salati, ideali per un aperitivo tutt’altro che banale, con capperi e origano, rosmarino e pomodori secchi, curry e peperoncino, coriandolo, senape, aneto e finocchio selvatico.
“Li commercializzo da cinque anni, senza fare grandi operazioni di marketing; preferisco che vadano a chi li ama”. Oggi “I biscotti di Lory” si possono acquistate in una quarantina di negozi di alimentari pregiati, pasticcerie, torrefazioni ed enoteche sparse su tutto il territorio italiano e in un paio di Resort e Bed and Breakfast di charme: troppo pochi per dei prodotti così belli e squisiti.
Il biscotto più buono? Non sappiamo decidere… forse quello alla lavanda, perché ha il sapore del vento e del sole, o quello ai fiori d’arancio e cioccolato, fresco ma peccaminoso, o quello alla senape, equilibrato e rotondo. Invitiamo i buongustai ma anche i ristoratori attenti ed i gestori di alberghi che desiderano offrire la differenza e la qualità fin dal primo mattino (e non solo) ad assaggiarli tutti.

Per info: www.ibiscottidilory.it

Per le fotografie dei biscotti si ringrazia la gentile concessione di Silvia Crucitti di www.kitchenqb.it
Alessandra Locatelli

[nggallery id=41]
image_pdfimage_print