Cirio Pom Art, binomio di gusto

Aperitivo Ramazzotti in tour
30 maggio 2012
Manuela Soffientini è il nuovo general manager di Electrolux Italia
30 maggio 2012
image_pdfimage_print

cirio-pom-artFinalmente oggetti che parlano d’arte in cucina. Li ha pensati e realizzati la Cirio, un marchio storico del made in Italy agroalimentare, del Gruppo Conserve Italia, per le centinaia di ristoranti e pizzerie che utilizzano il pomodoro della linea Cirio Alta Cucina, studiata per i professionisti della ristorazione.
Oggetti esclusivi che fanno parte della collezione Cirio Pom Art, ideata per dare grande visibilità al marchio Cirio sui consumatori finali anche nei momenti fuori casa. Con essi, chi sceglie la qualità di Cirio Alta Cucina ha la possibilità di personalizzare il servizio e l’allestimento complessivo del locale con una linea di oggetti che comunicano gusto e alta qualità in tutti i sensi.
Sono due i kit dedicati ai clienti, con una personalizzazione basata su opere di stile vintage (di Cappiello per Cirio nel 1920) e contemporaneo (l’interpretazione in esclusiva per Cirio è dell’artista emergente Fupete), in funzione della tipologia del locale.
Gli elementi comuni dei due kit sono:
•    il quadro (vintage o contemporaneo) di grande pregio e stampato su tele diverse a sottolineare da un lato la storicità, dall’altro la modernità
•    le vetrofanie di appartenenza al circuito Cirio Pom Art
•    le t-shirt contemporanee firmate da Fupete
•    il book “Piccola guida ad un grande ingrediente” sui valori, la storia e i benefici del pomodoro come ingrediente della quotidianità
•     il ricettario “POM ART 2012 – L’arte di soddisfare i 5 sensi in 10 nuove idee”
un concept originale ed unico per fotografie e contenuti anche di ricettazione.
Gli elementi differenziati:
•    per i ristoranti sono previsti anche i grembiuli da chef contemporanei by Fupete, i porta scontrini e i piatti di benvenuto vintage o contemporanei (per tartine e specialità della casa);
•    per le pizzerie, il kit prevede anche i davantini contemporanei e i piatti pizza vintage o contemporanei.
Buon gusto, estetico e gastronomico, da oggi viaggiano insieme.

image_pdfimage_print