Consenso europeo per il Consorzio a tutela del tonno rosso

Nuova App su iTunes store per bere bene
13 dicembre 2011
Aperte le iscrizioni per “Bere il territorio”
13 dicembre 2011
image_pdfimage_print

consorzio-tonno-rossoIl Consorzio italiano per la tutela e la valorizzazione del tonno rosso del mediterraneo, Electa, formato dal 70% delle imprese associate a Federpesca, è stato presentato al Parlamento Europeo di Bruxelles, ricevendo il placet comunitario per la realizzazione dei suoi obiettivi.
Il primo fra tutti, come spiegato dal presidente Luigi Giannini, è quello di ricostruire gli stock originari di tonno rosso, nell’interesse degli stessi produttori. Nello stesso tempo, il Consorzio si proporrà come modello alternativo, contrastando la pesca illegale e migliorando l’informazione del consumatore, con un marchio in grado di distinguere e rendere immediatamente rintracciabile ogni singolo prodotto.
“L’istituzione di un consorzio  per la tutela e valorizzazione del tonno rosso è iniziativa innovativa e di grande interesse, vero e proprio benchmark a disposizione degli altri operatori europei – ha dichiarato l’onorevole Guido Milana, di Sinistra Democratica, durante la presentazione – i quali operatori potranno così attingere al modello italiano quale esempio di un corretto e sostenibile sfruttamento delle risorse marine in ogni parte della filiera e sempre più gradito ai consumatori europei”.
Tra i progetti a immediata scadenza, c’è il controllo elettronico di ciascun esemplare, affidato a una gestione centralizzata, in grado di monitorare costantemente lo scarto tra la pesca del tonno e le riserve stimate dello stock. La nascita del Consorzio, come suggerito dal rappresentante della Commissione europea, Fabrizio Donatella, può essere la “dimostrazione della possibilità di far convergere un elevato numero di imprese su obiettivi comuni, nell’interesse di tutti i consumatori”.

image_pdfimage_print