Cuochi e aziende italiane insieme per una cucina buona e sana

Olio: perché occorre puntare sulla formazione
5 febbraio 2015
Le Idee di Expo, verso la Carta di Milano
5 febbraio 2015
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Gusto, salute e sostenibilità sono i nuovi obiettivi di rinnovamento della cucina italiana grazie all’impegno di un pool di aziende italiane che hanno aderito al progetto “Cucina la salute con gusto” lanciato da APCI con Andid e LifeGate, presentato a Milano nella sede del nuovo bistrot Sei.it.
Il progetto, basato su un’analisi condotta da Andid (Associazione Nazionale Dietisti), ha lo scopo di comunicare attraverso iniziative culturali e educative, rivolte ai consumatori e ai professionisti, la cultura del mangiar sano e si ispira ai canoni della cucina tradizionale italiana e della dieta mediterranea.
Sonia Re, direttore generale di APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani), ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa: “Il valore della cucina della tradizione rappresenta un patrimonio culturale che oggi, grazie al lavoro di ricerca e alla collaborazione di alcune tra le più rappresentative aziende italiane del settore alimentare, può diventare strumento educativo ed esempio illuminante per la diffusione di un’alimentazione sana, a sostegno dei temi di Expo 2015”.
Su ispirazione del testo storico “Le ricette regionali italiane” di Anna Gosetti Della Salda è stato realizzato un libro di ricette reinterpretate da alcuni chef APCI in collaborazione coi dietisti Andid, nel quale ogni ricetta, analizzata e riproposta sulla base dei canoni nutrizionali attuali, forma un compendio ideale dal quale partirà un percorso culturale che per tutto il 2015 cercherà di sensibilizzare diversi interlocutori su come mangiare bene salvaguardando la salute e l’ambiente.
Il contributo e il ruolo delle aziende sostenitrici risulta, all’analisi del progetto, testimonianza fondamentale: dal valore tecnologico che le moderne pentole Ballarini, azienda che ha dato il via al progetto Cucina la Salute con Gusto, aggiungono alle tecniche di cucina, alla qualità indiscussa a livello nutrizionale dell’olio extravergine Monini; dalla tradizione pastaia rappresentata da La Molisana all’impegno quale ambasciatore del made in Italy di Granarolo; per continuare con la passione tutta italiana per uno degli ingredienti simbolo della nostra cucina interpretata da Mutti e finire con la rivoluzione culinaria degli ultimi trent’anni di Orogel, elemento chiave della gastronomia attuale, come ha perfettamente spiegato il direttore marketing Luca Pagliacci: “I nostri prodotti, coltivati e conservati in Italia attraverso l’applicazione di tecniche  di surgelazione altamente specializzate, hanno aperto la via per nuove frontiere dell’alimentazione e oggi il valore degli alimenti surgelati è ampiamente riconosciuto per livello nutrizionale e qualitativo, e per il loro valore in praticità e stile di vita”.
A marzo partirà anche una campagna sui principali social network che prevede la pubblicazione quindicinale delle ricette tratte dal volume Cucina la Salute con Gusto.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print