Guarda tu stesso come si fanno i sughi

Ferrero utilizza cacao equo-solidale
24 marzo 2014
Da Martino, una trattoria d’altri tempi
24 marzo 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

“La freschezza del basilico la si vede alla mattina all’alba quando uno lo va a tagliare”. L’affermazione è di Giuseppe Bonati, agricoltore che produce il basilico per il Pesto Barilla, e l’abbiamo estrapolata da uno dei  video Guarda tu stesso con cui Barilla apre le porte della sua filiera a milioni di persone.
Lo fa attraverso una serie di filmati realizzati da National Geographic Channel (6 documentari da 3 minuti) che permettono al consumatore di entrare virtualmente nei campi, negli allevamenti e negli stabilimenti Barilla per scoprire l’intero processo produttivo attraverso Google Street View. Si tratta del primo caso in Europa per il comparto agroalimentare.
Anche in questo modo si capisce come un’azienda diventa leader; nel caso specifico del   mercato dei sughi pronti in Italia e in Europa, con quote di mercato a volume rispettivamente del 32% e del 17%.
“Questo nuovo progetto ha come parola d’ordine la trasparenza: apriamo le nostre porte alle persone, per mostrare loro la cura e l’attenzione che poniamo in ogni fase, dal campo alla tavola” dichiara Paolo Barilla, Vice Presidente del Gruppo Barilla Vogliamo mostrare come sia possibile creare un sugo buono, sano e senza conservanti aggiunti, partendo dalle materie prime selezionate, fino alla trasformazione in stabilimento mediante tecnologie innovative e di ultima generazione”.

Guardatustesso.it è una piattaforma digitale ideata da Barilla e Young&Rubicam, attraverso la quale, grazie alla tecnologia di Google Maps Street View e il linguaggio easy dei video di National Geographic Channel, si scopre un modo di fare impresa che contraddistingue Barilla a livello internazionale.

Luigi Franchi

 

image_pdfimage_print