La lotta all’Italian sounding passa anche per eBay

Tripadvisor premia Villa Steno come miglior servizio tra gli hotel italiani
15 maggio 2014
Taste Milano, cui prodest?
16 maggio 2014
image_pdfimage_print

La lotta alle contraffazioni alimentari non rallenta la sua corsa, per tutelare il nostro patrimonio agroalimentare che rappresenta il 40% della produzione a denominazione comunitaria, con un fatturato complessivo stimato in 7 miliardi di euro.
Nel contesto delle azioni strategiche messe in campo per la tutela e la valorizzazione del made in Italy si inserisce un nuovo protocollo d’intesa sottoscritto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e dall’Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (AICIG) con la piattaforma eBay, il più importante marketplace online mondiale.

In base al protocollo il Programma di verifica dei diritti di proprietà (Verified Rights Owner – VeRO) assumerà un ruolo di primo piano nella segnalazione di eventuali violazioni allo scopo di tutelare gli utenti con diritti di proprietà intellettuali come copyright, marchi registrati o brevetti.
Attraverso il programma VeRO il Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, insieme all’AICIG potranno inviare notifiche di violazione dei diritti di proprietà intellettuale relativi a produzioni DOP e IGP alla piattaforma eBay che si impegna a rimuovere gli annunci segnalati. L’Ispettorato repressione frodi (ICQRF) dal canto suo parteciperà mettendo in atto le procedure di protezione su tutto il territorio dell’Unione Europea bloccando d’autorità la commercializzazione dei prodotti contraffatti.

Un’alleanza strategica che consente all’’accordo con eBay di assolvere a due specifiche esigenze: contrastare la diffusione dei troppo comuni falsi alimentari, i coddetti italian sounding, e promuovere le eccellenze italiane autentiche, tutelando in tal modo i prodotti e i consumatori.  Un passo atteso e auspicato che ci auguriamo possa efficacemente aggiungersi all’opera di comunicazione e divulgazione delle nostre eccellenze per sensibilizzare il pubblico a vantaggio di produttori e consumatori.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print