La ricetta anticrisi di Formec Biffi

Inaugura Dolce & Salato
7 aprile 2014
Il take away vince sulla ristorazione tradizionale.
8 aprile 2014
image_pdfimage_print

La Formec Biffi è un’azienda lodigiana leader nel campo delle salse e dei sughi, della cui formula vincente che unisce da sempre tradizione e lungimiranza vi avevamo già volentieri raccontato. Un successo che si deve alla costanza, applicata nella ricerca, nell’attenzione alle materie prime, nella capacità di anticipare nuovi stili di consumi offrendo risposte puntuali e competitive.
Chiuso il fatturato 2013 a 80 milioni di euro, Formec Biffi si prefigge per quest’anno di salire a 85 milioni, grazie anche al forte impegno di export verso l’Unione Europea, gli Stati Uniti e il Giappone.

Due le direzioni che la società ha tracciato nella propria road map strategica:

–         il reinvestimento degli utili in nuovi macchinari e nella ricerca e sviluppo. Focus i prodotti a base vegetale, in linea con l’attenzione a un’alimentazione sana portata avanti anche nei corsi di cucina organizzati nell’accogliente spazio Corte Biffi, sempre a San Rocco al Porto. Tra qualche giorno verrà inoltre presentata una nuova linea di sughi vegetali senza formaggio ma con soia e verdure.

–         il potenziamento della lavorazione dei freschi. Due nuovi impianti dedicati entreranno a regime a metà aprile e consentiranno l’aumento della produzione giornaliera di fresco di decine di migliaia di pezzi.

“Il mercato richiede sempre più prodotti che puntano alla leggerezza, alla salubrità e al gusto tradizionale. – ha spiegato Pietro Casella Presidente di Formec Biffi – Per questo abbiamo creato una linea di sughi vegetali che ha già incontrato un notevole interesse da parte dei buyer della grande distribuzione. Parlando di prodotti freschi e di innovazione vorrei sottolineare la nostra tecnica di lavorazione del basilico per la produzione del pesto genovese. Punto di partenza è la costante attività di ricerca realizzata in collaborazione con la facoltà di Agraria di Piacenza in campi sperimentali; punto di arrivo una lavorazione del basilico crudo priva di pastorizzazione che permette di mantenere inalterato l’aroma conferendo al sugo una qualità eccezionale”.
Accanto al marchio Biffi, ben affermato nel panorama della distribuzione, l’azienda vanta anche la linea Gaia (senape ketchup,  patè, condimenti, topping ecc…) dedicata al canale Ho.re.Ca che rappresenta il 48% del fatturato.

Per saperne di più: www.formecbiffi.it

Alessandra Locatelli

image_pdfimage_print