La salumeria italiana nel web adesso parla anche inglese

Agnello alle erbe aromatiche di montagna
24 gennaio 2013
Le ricette regionali italiane sulle tavole di tutto il mondo
27 gennaio 2013
image_pdfimage_print

La piattaforma dedicata ai salumi italiani  www.salumi-italiani.it apre la sezione in inglese.

Le origini dell’allevamento del bestiame ad uso strettamente familiare o tuttalpiù per soddisfare le esigenze di piccoli villaggi si perdono nella notte dei tempi, mentre è con la civiltà etrusca che si hanno le prime tracce di allevamenti stabili, finalizzati al commercio: una prova si trova nel mantovano, presso gli scavi di Forcello, dove furono ritrovati circa 50.000 resti di ossa animali, per il 60% di suini di due o tre anni di vita, databili V secolo a.C., a cui mancavano gran parte degli arti inferiori: ecco trovata la probabile origine dei salumi.
Questa è solo una delle tante curiosità, non solo storiche, che potrete trovare sul sito web dell’IVSI, l’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani www.salumi-italiani.it che, dopo il restyling di settembre, ora apre anche alla lingua inglese. Una scelta che punta a fare del sito non solo il punto di riferimento nel web per la salumeria italiana, ma anche strumento di promozione all’estero.

La versione inglese www.salumi-italiani.it/en è organizzata in sezioni apposite che vanno dalla storia dei salumi alle schede dei prodotti, dalle attività IVSI di valorizzazione all’estero all’analisi dei valori nutrizionali dei salumi italiani. Particolare attenzione è riservata agli aspetti nutrizionali legati alla salute e al benessere, sinonimi di made in Italy alimentare: la sezione inglese si arricchisce allora dell’area salute “Nutrition & Health”, nella quale sono stati raccolti i dati principali emersi dalla ricerca INRAN (ora CRA), che ha aggiornato le precedenti tabelle nutrizionali del 1993, nonché approfondimenti su sale, grasso e vitamine e l’evoluzione nel tempo dei micronutrienti. I contenuti sono mutuati dal booklet sui valori nutrizionali “Italian Deli Meats” (scaricabile gratuitamente) e includono anche alcuni cenni ai comportamenti corretti da tenere a tavola come nel tempo libero, pensati in base all’età o allo stile di vita, con consigli pratici e tabelle dedicate.

L’IVSI dal 1985 è impegnato nel favorire la conoscenza dei salumi tipici e nel diffondere una corretta informazione sui valori nutrizionali e sugli aspetti culturali, produttivi e gastronomici di questi prodotti. All’estero sono stati realizzati programmi di promozione dei salumi in Francia, Germania, Belgio, Svezia, Finlandia, Russia, Brasile, Canada, Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone: la versione inglese del sito quindi non vuole essere una semplice vetrina, ma uno strumento internazionale di promozione concreta, anche grazie ai video specifici disponibili in 8 lingue sul canale Youtube del sito SalumiAmoTV e alla pagina facebook www.facebook.com/SalumiAmo.

 

image_pdfimage_print