Leni’s, la mela fa tendenza

www.ristorazionecatering.it
Massimo Bottura a Londra con il Parmigiano Reggiano
3 luglio 2015
Onaoo, l’olio d’oliva alla sfida mondiale
6 luglio 2015
image_pdfimage_print

Da Leni’s, il brand dei trasformati di mela Vog Products, nuovi prodotti per un mercato giovane, metropolitano e assolutamente trendy.
Se dici “mela” pensi subito al Trentino Alto Adige. È questo, infatti, l’habitat naturale perfetto per la coltivazione delle mele: un territorio circondato da catene montuose dove il sole splende per oltre 300 giorni l’anno.
In questi luoghi la Vog Products ha raccolto 15.000 frutticoltori suddivisi in 20 cooperative per dare vita a un’organizzazione societaria che ha come mission la trasformazione e commercializzazione della frutta e la ricerca continua di prodotti innovativi. Frutto di questa ricerca è il marchio Leni’s: prodotti finiti a base di mela per i professionisti dell’ortofrutta e per il canale ho.re.ca.
Dopo il succo e la mousse arrivano le fettine di mela selezionate, pulite e confezionate per diventare un gustoso snack.
“Con questo prodotto vogliamo rispondere a una necessità ben precisa dei consumatori – ha spiegato Giampietro Perico, Responsabile Business Unit Leni’s – assecondando la naturale ritrosia da parte di tutti a consumare la mela, per non avere il disagio di prepararla. I nostri snack sono pronti al consumo, le mele vengono selezionate in due varietà, gialle e rosse, e accuratamente pulite e affettate; confezionate in busta con una tecnologia esclusiva ed unicamente con l’aggiunta di vitamina C per prevenire l’ossidazione, si conservano in frigorifero per due settimane. Attualmente sono distribuite attraverso il canale foodservice, vending, ristorazione veloce e numerose linee aeree, e stanno già riscuotendo grandi consensi”. Una bustina da 80 grammi contiene solo 40 kcal ma è disponibile anche la confezione da 400 grammi per appetiti robusti o per spuntini in famiglia.
Le fettine di mela si aggiungono al prodotto più tradizionale che il Trentino Alto Adige e Leni’s, offrono ai consumatori: il succo di mela, spremuta naturale senza aggiunta di zucchero o conservanti, che oggi viene proposto anche in due nuove varianti, con zenzero e con sambuco.
Ma Leni’s e i suoi tipici prodotti altoatesini non potevano certo mancare l’appuntamento con Expo 2015. Essi sono, infatti, tra i protagonisti del padiglione Alto Adige che è possibile visitare a due passi da quello nazionale, lungo il Cardo. L’occasione ideale per comunicare i valori di un territorio, dove la natura e la tradizione convivono con l’innovazione in perfetta armonia, come ha precisato il coordinatore del padiglione Alto Adige, Manfred Schweigkofler: “Abbiamo coniato per l’occasione un motto che rispecchia la filosofia altoatesina: live the balance (vivi l’equilibrio). È la perfetta sintesi del modo di pensare e di vivere delle nostre genti e della nostra regione, dove i binomi locale/globale e tradizione/innovazione derivano dall’esigenza di trarre il maggior beneficio e la migliore resa da un territorio che non permette di espandersi geograficamente ma solo di elevarsi in qualità”.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print