E’ nato l’happy hour in stile mediterraneo

Vivere Suite and Rooms
10 agosto 2012
Nel Monferrato per Cocco…Wine 2012
13 agosto 2012
image_pdfimage_print

happy-hourDa moda tipicamente britannica importata in Italia a vero e proprio irrinunciabile must. Ha preso sempre più piede nella penisola, soprattutto negli ultimi anni, divenendo autentico passaggio obbligato nella quotidianità di milioni di italiani. Da status symbol a fenomeno di massa: il passo è stato davvero breve. Happy hour, leggasi momento di relax incastonato tra la fine della giornata lavorativa e l’attesa per la cena vera e propria. Messo alla spalle lo stress della routine lavorativa, sono tanti gli italiani che si incontrano per gustare in compagnia un economico e sfizioso aperitivo.

Federvini ha voluto conoscere meglio il trend di mercato legato all’happy hour, commissionando un’apposita indagine a ISPO – Istituto per gli Studi sulla Pubblica Opinione. Quali risultati sono scaturiti dallo studio? Presto detto: 4 italiani su 10 prediligono l’happy hour per incontrarsi e passare una serata insieme, pur trattandosi di una tradizione prettamente giovanile è apprezzata anche da un pubblico adulto. E ancora, almeno 6 italiani su 10 affermano di organizzare o partecipare ad un aperitivo sporadicamente, l’appuntamento diventa settimanale per 1/3 dei giovani dai 16 ai 24 anni, 7 su 10 affermano categoricamente di amarlo.

E’ evidente come ormai l’happy hour sia entrato a buon diritto negli usi e costumi italici. E’ nato, senza tema di smentita, l’happy hour in stile Mediterraneo, come ha affermato Lamberto Vallarino Gancia, Presidente Federvini, commentando gli esiti dello studio: “Uno degli obiettivi della Federazione è proprio quello di promuovere e sostenere questo stile, che è sempre equilibrato e responsabile e trova nell’Happy Hour la sua massima espressione, traducendolo in bere accompagnato da cibo”.

In un momento di crisi economica quale quello attuale, l’happy hour rappresenta un’alternativa piuttosto economica per non rinunciare ad uscire di casa per incontrare gli amici: quasi 2 italiani su 3 dichiarano di spendere massimo 8 euro per l’aperitivo. E, naturalmente, tra le preferenze degli italiani non mancano i prodotti tipici da gustare insieme ad un buon bicchiere di vino.

Antonio Longo

image_pdfimage_print