Progetto NuAge: dieta perfetta contro la senilita’

Cresce l’attesa per partecipare a Street Dinner a Ferrara
11 maggio 2011
XI edizione per l’Antologia enogastronomica dei sapori tipici
11 maggio 2011
image_pdfimage_print

dieta-anzianiLa dieta perfetta contro l’invecchiamento esiste: questo è l’assunto da cui è partita la ricerca del progetto Nu-Age, che studierà per un anno un campione di 1.250 volontari, rappresentativo di cinque Paesi europei (Italia, Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Polonia).
L’Università di Bologna è capofila del progetto, finanziato con nove milioni dall’Unione Europea e sostenuto dalle statistiche previsonali, che segnalano un costante incremento degli ultrasessantacinquenni, attesi per il 2030 al 40% della popolazione europea.
I volontari seguiranno una dieta mediterranea, integrata da componenti come fibre, acqua in abbondanza e vitamine B12, D e folati, solitamente carenti negli anziani. I risultati serviranno a realizzare la “piramide alimentare ideale”.
Allo studio partecipano industrie dell’agroalimentare e multinazionali come Unilever, Kraft e Nestlè, interessati alla produzione di prodotti ‘ad hoc’ per gli anziani, come la pasta ‘rinforzata’ in fibre, latticini addizionati di vitamina D, pomodori pelati ‘non pelati’, per conservare le bucce e il loro prezioso componente, il licopene (impiegato nelle cure anti – colesterolo).

image_pdfimage_print