La prima colazione parla sempre più straniero

Incontro con Corrado Assenza e Simone Padoan
24 febbraio 2012
I prodotti più innovativi di Sapore 2012
28 febbraio 2012
image_pdfimage_print

colazione-italiana-nuove-tendenzeGli stili alimentari degli italiani sono in continua evoluzione e la prima colazione non fa eccezione. Negli ultimi quindici anni si è registrato un aumento del consumo di cereali per la colazione, da aggiungere al latte o allo yogurt, in particolare corn flakes e muesli (a cui viene aggiunta frutta secca ed essiccata). Oltre ai consumi sono aumentate anche le importazioni del +1200% per corn flakes e muesli, passate per i corn f lakes dai 9.835.788 kg del 1996 ai 55.347.632 kg del 2010, per un valore da 17.035.604 di euro nel 1996 e di 226.517.848 euro nel 2010.
Le importazioni di muesli, invece, sono aumentate dai 806.251 kg del 1996, ai 5.980.747 kg del 2010; in valore da 1.459.190 euro a 14.263.184 euro. Il totale dell’import di questi prodotti è cresciuto del 1.201% in valore e del 476% in quantità.
Si tratta di prodotti ad alto valore aggiunto, visto il prezzo elevato a cui vengono commercializzati al dettaglio, che oscilla tra i 3 euro/kg e gli oltre 10 euro/kg per le tipologie più “ricche”.
All’incremento dei consumi di cereali, specie se integrali, hanno contribuito i loro benefici per la salute dimostrati da una ricca documentazione di studi scientifici. I cereali integrali naturali forniscono all’organismo un apporto di amido, proteine, minerali, vitamine e fibre alimentari, ben superiore rispetto alle farine e agiscono contro le aggressioni dei radicali liberi e al tempo stesso un contenuto energetico inferiore che favorisce il recupero e il controllo del peso corporeo.

Importazioni prodotti a base di cereali

1996 (€) 2010 (€) Var.% 1996 (kg) 2010 (kg) Var.%
Tipo “corn flakes” 17.035.604 226.517.848 +1229% 9.835.788 55.347.632 +462%
Tipo “muesli” 1.459.190 14.263.184 +877% 806.251 5.980.747 +641%
Totale 18.494.794 240.781.032 +1201% 10.642.039 61.328.379 +476%

Fonte: Istat, elaborazione Coldiretti

image_pdfimage_print