Reach for Soave: degustazioni nei wine shop di New York

Onilfa, premio De@Terra 2012, vale la pena partecipare
22 maggio 2012
Champagne Jacquart indossa nuovi colori
22 maggio 2012
image_pdfimage_print

reach-for-soaveConvivial, fresch and stylish: questi i tre aggettivi che ricorrono maggiormente negli Stati Uniti per descrivere il vino Soave.
I dati ricavati dall’indagine di mercato disposta dal Consorzio di Tutela del Soave supportano la nuova campagna promozionale in corso fino alla fine di giugno e che riguarda oltre trenta tra i più prestigiosi wine shop di New York attraverso degustazioni guidate e attività di avvicinamento a questo grande vino italiano.
“Reach for Soave” è un progetto dedicato al consumatore finale, in particolare tra i 25 e i 40 anni di età: “Si tratta di un programma molto intenso che si rivolge sia ai rivenditori e al trade, sia soprattutto ai consumatori diretti. Ed è qui la grande sfida, perché per canali differenti servono azioni e comunicazioni differenti e mirate” ha dichiarato Arturo Stocchetti, presidente del Consorzio del Soave.
Si punta dunque sulla valorizzazione del contatto diretto tra venditore e cliente, una scelta strategica considerata la naturale evoluzione del percorso promozionale di cui da oltre tre anni è protagonista il Soave in America, dopo le azioni mirate a far conoscere ed apprezzare il Soave agli importatori e ai distributori.

Previsti inoltre tre importanti eventi:
Il 29 maggio:
–    dalle 12.30 alle 15.00: al ristorante I Trulli di New York si svolgerà un ricevimento per i giornalisti e i wine writer, con un’ampia degustazione a cui prenderanno parte tutte le aziende che hanno partecipato a Reach for Soave.
–    dalle 18.30 fino alle 20.00: all’Astor Center di Manhattan sarà allestita una degustazione informale dedicata al pubblico.
Il 10 giugno:
–    al Tribecca Grand Hotel il Soave sarà il vino partner dalla popolare testata online Thrillist all’esclusivo party dedicato alla chiusura della stagione della serie televisiva Mad Men.

Il rapporto tra USA e Consorzio ha registrato quest’anno, confermando la linea del triennio precedente, una crescita a doppia cifra sia in termini di valore che di volume: la denominazione veronese è distribuita in venticinque stati e il numero di aziende aderenti al Consorzio che hanno rapporti commerciali con gli USA è cresciuto del 16% rispetto al triennio precedente.

Info: www.ilsoave.com

image_pdfimage_print