Riso Acquerello e Pastificio Gentile di Gargano insieme per CIBUS

Sapori Da Mare ai Lidi di Comacchio
2 maggio 2012
Electrolux Professional firma la linea ecostore amica dell’ambiente
2 maggio 2012
image_pdfimage_print

riso acquerelloPasta e riso insieme? Perché no. È quanto accadrà alla 16° edizione di Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione di Parma dal 7 al 10 maggio prossimi, che vedrà il  riso Acquerello formare un’accoppiata vincente con il Pastificio Gentile di Gragnano, insieme nello Stand E032 del Padiglione 6.
Acquerello è coltivato, raffinato e confezionato nella Tenuta Colombara a Livorno Ferraris (VC) dalla famiglia Rondolino, che si prende cura di questo riso unico al mondo sin dal 1935: unico al mondo perché viene fatto invecchiare almeno un anno con un metodo esclusivo per poi essere reintegrato con la sua gemma, ricca di proprietà benefiche. Si ottiene così un riso perfetto, dai chicchi integri, sodi e saporiti, che una volta cotto non si incolla e non scuoce, ma assorbe i condimenti senza perdere l’amido, le proteine e le vitamine in esso contenute. Lo si riconosce a colpo d’occhio anche dalla confezione, un’ originale lattina disegnata da Anna ed Umberto Rondolino (oltre al classico pacco sottovuoto).
La pasta Gentile di Gragnano da due anni è un prodotto a marchio IGP, ma le sue origini risalgono fino al 1876: è ottenuta esclusivamente dall’impasto della semola di grano duro con la purissima acqua della falda acquifera dei Monti Lattari, connubio che le conferisce un particolare profumo di grano maturo e un caratteristico sapore sapido, dal gusto deciso. Trafilata al bronzo, alla cottura è soda ed elastica, con un’ottima e lunga tenuta, ideale per esaltare ogni condimento.
Riso Acquerello e Pastificio Gentile: un incontro perfetto tutto da scoprire.

www.acquerello.it
www.pastagentile.it

image_pdfimage_print