Nasce l’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e Panettone Italiano
18 Settembre 2020
Fish&Chef 2020: dal Lago di Garda a Milano
22 Settembre 2020

Best Vegetable Restaurants, l’Italia nella top list

Nella top list mondiale dei ristoranti vegetariani spiccano tre ristoranti italiani.

We’re Smart® Green Guide, la guida diriferimento nel mondo culinario delle verdure fondata e diretta da Frank Fol, il famoso Vegetables Chef®, ha diffuso i risultati per il 2020 della classifica stilata a livello mondiale attraverso l’annuale We’re Smart® Green Guide e We’re Smart® Future Awards.

Al 4° e al 10° posto nella top ten dei migliori ristoranti vegetariani si classificano rispettivamente il Piazza Duomo di Alba dello chef Enrico Crippa e il Joia di Milano dello chef Pietro Leeman. Lo chef Luigi Taglienti del ristorante Lume di Milano ha ricevuto un riconoscimento per l’innovazione all’interno di una rosa di 13 colleghi selezionati per altrettanti Paesi del Mondo.

Il ristorante vincitore assoluto per il 2020 è La Distillerie, si trova in Lussemburgo ed è il locale dello chef René Mathieu, considerato un pioniere della cucina naturale in grado di evocare con gusto gli ingredienti dei campi e dei boschi che circondano Château Bourglinster.

Nel corso di una premiazione trasmessa online sui principali canali social, Frank Fol ha introdotto i colleghi presentando con clip esplicative le caratteristiche dei rispettivi locali e delle cucine che dirigono e ha affermato con forza il valore intellettuale di una cucina vegetale inclusiva e creativa: “Con la nostra premiazione annuale, riuniamo gli amanti della verdura in tutto il mondo. Grazie a queste interessanti contaminazioni, ci stiamo evolvendo verso soluzioni più intelligenti per il nostro corpo, la natura e il mondo”.

L’Italia è ben rappresentata con i suoi chef e le soddisfazioni raccolte con la classifica 2020 sono la prova dell’alto livello raggiunto dalla sua cucina moderna ed evoluta.

Frank Fol ha voluto così esprimere il suo apprezzamento: «L’Italia è il Paese degli ortaggi ed Enrico Crippa ne rappresenta perfettamente lo spirito. È più che evidente che nelle sue creazioni parte dalla verdura per poi pensare al corretto abbinamento non solo di gusto ma anche nutritivo. Pietro Leeman e il ristorante Joia incarnano l’alta cucina vegetariana nel Belpaese: tutto ciò che è vegetale non ha segreti in questo vecchio tempio. Infine, Luigi Taglienti: ci ha conquistato con la sua cucina creativa alla cui base ci sono prodotti di qualità che vengono coltivati in modo etico e sostenibile».

Altri due candidati italiani, La Madernassa e il Montali Country House, hanno riscosso l’interesse della giuria e pur non avendo ricevuto riconoscimenti ufficiali si affacciano con ottime prospettive allo scenario dei We’re Smart Awards per la loro filosofia che ne rispecchia perfettamente gli intenti.

Marina Caccialanza

Ecco la lista completa dei Top 10 Best Vegetable Restaurants

  1. La Distillerie (Bourglinster, Lussemburgo) – Chef René Mathieu
  2. Vrijmoed (Gent, Belgio) – Chef Michaël Vrijmoed
  3. Bord’eau (Amsterdam, Paesi Bassi) – Chef Bas van Kranen
  4. Piazza Duomo (Alba, Italia) – Chef Enrico Crippa
  5. L’Oustau de Baumanières (Les Baux-de-Provence, Francia) – Chefs Jean-André Charial e Glen Viel
  6. L’Arpège (Parigi, Francie) – Chef Alain Passard
  7. Graanmarkt 13 (Anversa, Belgio) – Chef Seppe Nobels
  8. HumusxHortense (Bruxelles, Belgio) – Chef Nicolas Decloedt
  9. Arabelle (Marcin, Belgio) – Chef Arabelle Meirlan
  10. Joia (Milano, Italia) – Chef Pietro Leeman

Questi tredici ristoranti sono risultati vincitori nel loro Paese grazie a un approccio innovativo e a combinazioni di gusto eccezionali:

  1. – Belgio:  Bon Bon, Bruxelles
  2. – Canada: Langdon Country House, Ontario
  3. – Danimarca: Geranio, Copenaghen
  4. – Finlandia: Grön, Helsinki
  5. – Francia: Le Clos des Sens, Annecy
  6. – Italia: Chef Luigi Taglienti, Milano
  7. – Giappone: Inua, Tokyo
  8. – Paesi Bassi: De Nieuwe Winkel, Nijmegen
  9. – Perù:  Statera, Lima
  10. – Russia: Giardino dei Gemelli, Mosca
  11. – Spagna: Gatblau, Barcellona
  12. – Regno Unito: Lyle’s, Londra
  13. – Stati Uniti: Eleven Madison, New York
Print Friendly, PDF & Email