Il nuovo DCPM che penalizza solo un settore, in maniera assurda
14 Ottobre 2020
Unità e reputazione: cosa ci ha insegnato questo periodo
16 Ottobre 2020

Fabrizio Galla, Pasticcere dell’anno 2020

Grande abilità professionale, competenza tecnica, ricerca continua, innovazione, inimitabile interpretazione dei dolci. Sono solo alcune delle motivazioni che hanno valso a Fabrizio Galla l’incoronazione a “Pasticcere dell’anno 2020”, il premio assegnato ogni anno da AMPI, l’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, a uno dei suoi Accademici. La premiazione è avvenuta lo scorso 6 ottobre, per mano di Gino Fabbri, presidente AMPI, e di Iginio Massari, fondatore e presidente onorario dell’Accademia, che, nata a Brescia nel 1993, oggi raggruppa 73 accademici, accomunati da un unico obiettivo: la costante promozione della pasticceria di alta qualità. “Sono felice e onorato, per me è stata una vera sorpresa ricevere questo premio – ha commentato Fabrizio Galla –. Sono certo che mi ci affezionerò particolarmente, non solo per il grande valore professionale, ma anche per il momento storico in cui mi è stato conferito. Il 2020 è stato un anno molto difficile per il nostro comparto e ricevere un riconoscimento tanto importante dà nuova linfa e forza”.In quanto alle motivazioni, ricerca, innovazione e interpretazione sono proprio gli elementi sui quali lo stesso Galla ha affermato di basare il suo lavoro. “La ricerca, in particolare – ha sottolineato – è ciò che ti rende riconoscibile e fa emergere rispetto agli altri”. Il titolo accademico di “Pasticcere dell’anno” va ad arricchire il già ricco medagliere internazionale di Fabrizio Galla, classe 1973, per il quale l’arte del dolce è partita da lontano. Figlio di ristoratori, dopo gli studi diviene ben presto pastry chef in contesti stellati, compiendo significativi percorsi all’estero. Nel 2008 apre un locale a San Francisco e vi resta per due anni, diventando ambassador di importanti brand italiani per il mercato statunitense. Oggi, oltre a essere Maestro AMPI, Galla è uno dei pochissimi italiani a far parte di Relais Desserts, irraggiungibile associazione francese che riunisce l’élite dell’alta pasticceria mondiale. Alla sua “Pasticceria Cioccolateria di Fabrizio Galla” a San Sebastiano da Po, in provincia di Torino, si possono trovare dolci tipici piemontesi, confetteria, cioccolateria, mignon, pasticceria dolce e salata, gelateria, pane in diversi formati e la famosa torta “Jessica”, il suo fiore all’occhiello.

L’inconfondibile cifra stilistica di questa produzione? Ordine, rigore e semplicità.

Mariangela Molinari

Print Friendly, PDF & Email