18.80: la birra made in Franciacorta

Cosa cambia col nuovo decreto sulla concessione balneare
17 gennaio 2012
Il meglio dell’ospitalità a Tecno&Food 2012
18 gennaio 2012
image_pdfimage_print

1880-birra-franciacorta18.80 è l’originale denominazione di una birra che nasce in una terra, la Franciacorta, baciata dalla natura, tra il lago e la pianura, tra le dolci colline e gli infiniti vigneti. L’idea è di Cantina Majolini, ubicata nello storico borgo del comune di Ome, le cui vigne si estendono per oltre 22 ettari, in un’alternanza di vitigni di barbera, pinot nero, majolina, nebbiolo, cabernet e merlot.
La storica cantina propone la birra 18.80 facendola produrre al Birrificio Artigianale di Franciacorta e lanciandola sul mercato col marchio Major Luxury Selection, in aggiunta ad altri prodotti gourmand del terroir di Franciacorta, per un target esigente e internazionale.
Chiara, di colore paglierino e prodotta con doppia fermentazione¬ – una prima a bassa temperatura seguita da un’ulteriore fermentazione in bottiglia, ad alta temperatura – la birra è prodotta in modo del tutto simile a quella del vino Franciacorta ed è composta dal 18% di malto d’orzo e luppolo, e dall’80% di acqua. Di qui il nome 18.80; il restante 2% è costituito di spezie per un retrogusto fresco ed erbaceo.
Facile da bere, è leggera e gustosa (ha un tasso alcolemico di 5% vol.) e si abbina a piatti della cucina italiana ed internazionale.
Imbottigliata in una raffinata in una bottiglia da 0,75 l, come ha dichiarato Ezio Maiolini, rientra a pieno titolo nel progetto ambizioso con cui è nato il brand Major Luxury Selection, pensato per “promuovere una vera cultura enogastronomica e garantire una scelta dei migliori prodotti gourmand”.

image_pdfimage_print