Bardolino un’autentica anteprima

La Schio di Hemingway si apre alle eccellenze enogastronomiche
13 marzo 2014
Le stelle della pasticceria mondiale a Milano
13 marzo 2014
image_pdfimage_print

Quando si parla di Bardolino e della sua versione rosata, il Chiaretto, si può star certi che le sorprese non mancano, a cominciare dall’anteprima: in programma a Lazise domenica 16 marzo, con apertura al pubblico dalle 10 alle 18 (l’ingresso è gratuito), l’unica che può davvero vantare quest’aggettivo.
Infatti, tra le varie anteprime del vino che costellano l’Italia in primavera, questa è la sola che presenta effettivamente i vini dell’ultima vendemmia, pronti per entrare in commercio.
Sono più di sessanta i produttori presenti ai tavoli nello storico edificio della Dogana Veneta, sul porticciolo che affaccia sulla sponda veronese del Lago di Garda. Circa duecento i vini in libero assaggio: un’occasione straordinaria per rendersi conto di persona dello stato dell’arte della produzione vinicola gardesana. All’esterno, sul lungolago, sarà invece possibile conoscere i prodotti tipici del territorio: formaggi, salumi, olio, miele e altre chicche dell’agroalimentare.
“Quelli del 2013 – dice il presidente del Consorzio di tutela del Bardolino, Giorgio Tommasi – sono i figli di una vendemmia difficile, ma certamente interessante: il Chiaretto è profumatissimo e ricco di freschezza giovanile, il Bardolino è leggero, speziato e andrà probabilmente atteso un po’ più a lungo del solito”. Tra l’altro, la vendemmia del 2013 ha visto anche una riduzione delle rese ammesse per la produzione del Bardolino, passate da 130 a 110 quintali di uva per ettaro. Intanto, le vendite nel 2013 hanno segnato un incremento del 4% rispetto all’anno precedente e un po’ tutte le guide di settore hanno evidenziato la notevole crescita qualitativa messa a segno negli ultimi anni dalla denominazione, attribuendo i massimi riconoscimenti al Bardolino o al Chiaretto.
Quest’anno, poi, c’è un’altra sorpresa che attende gli appassionati del vino a Lazise in concomitanza con l’Anteprima del Bardolino e del Chiaretto, giunta alla sua sesta edizione. Presso la sala civica del municipio, a poche decine di metri dalla Dogana Veneta, si svolge infatti per la prima volta l’Anteprima del Custoza, il vino bianco delle colline tra Verona e il Garda, la cui zona di produzione si sovrappone in parte a quella del Bardolino.
Circa cinquanta, in questo caso, i vini in degustazione.
Insieme, Bardolino, Chiaretto e Custoza saranno successivamente protagonisti, in primavera, della presentazione in Anteprima per i mercati esteri a Monaco di Baviera.

Per info: www.ilbardolino.com

image_pdfimage_print