Blanc de Noir per festeggiare i 30 anni di Majolini

Torna in Italia il Congresso internazionale della Wacs
12 ottobre 2011
Il té di Natale è firmato Taylor’s of Harrogate
12 ottobre 2011
image_pdfimage_print

franciacorta-blanc-de-noir-majoliniLa nuova etichetta ecofriendly “Blanc de Noir” è stata prodotta dalla Cantina Majolini per festeggiare i 30 anni dalla nascita dell’azienda. La cantina, storicamente legata al territorio di Ome, nel bresciano (tra i vitigni autoctoni c’è anche la famosa “uva majolina”), è stata fondata da Ezio Majolini nel 1981, con l’aiuto dei fratelli, debitamente istruiti dal padre Valentino sui segreti del mestiere. Majolini ha acquisito negli anni novanta diversi terreni tra cui, il più importante, quello dell’area Campèi, dove è stata costruita la nuova cantina, in posizione dominante sul paese.
Il “Blanc de noir”, ottenuto da Pinot nero vinificato in bianco, è stato affinato in bottiglia per 24 mesi ed è un vino complesso e deciso, caratterizzato da note intense di fieno, frutta secca e miele. La sua realizzazione rientra nelle linee guida fissate dal “Progetto Ita.ca.”, strumento nato per misurare l’impatto ambientale delle aziende, cui Majolini deve buona parte della sua fama attuale. L’azienda bresciana, infatti, oltre a produrre vini di qualità, è stata tra le prima in Italia a dimostrare che la propria produzione di Co2 è inferiore a quella assorbita. Un formato di bottiglie più leggero e concimi naturali, al posto di quelli chimici, sono le nuove idee che l’azienda ha in mente per il futuro, per incrementare il proprio “bilancio carbonico” verso l’alto. Sono obiettivi ambiziosi ma pienamente realizzabili, tanto più se si pensa che la Cantina ha una produzione annua di 180.000 bottiglie di Franciacorta e che il passaggio all’ecosostenibilità produttiva permetterà, in futuro,di conservare un terroir “pulito” e ricco di sostanze nutritive.

Per saperne di più: http://www.majolini.it/

image_pdfimage_print