Bonaventura Maschio e AIS: 3 borse di studio all’eccellenza

La Biennale del gusto a Venezia
26 ottobre 2013
Bella, buona e fa del bene
28 ottobre 2013
image_pdfimage_print

La ricerca dell’eccellenza, oltre ad essere il motto trainante che scandisce le case histories di molte aziende virtuose come quella della Distilleria Bonaventura Maschio, è anche il titolo del master di specializzazione sulle acquaviti dell’Associazione Italiana Sommelier in cui hanno primeggiato i tre professionisti che si sono aggiudicati le borse di studio offerte dalla storica azienda di Gaiarine (Tv).

Sono dieci anni ormai che Bonaventura Maschio si attiva in maniera diretta a incentivare lo studio e l’approfondimento delle tematiche legate al mondo della distillazione e che in collaborazione con l’AIS valorizza i giovani sommelier che desiderano acquisire consapevolezza e preparazione in questo settore.

Le borse di studio che Andrea e Anna Maschio, la più giovane generazione nell’azienda, assegneranno ufficalmente in occasione del 47° Congresso Nazionale AIS che si terrà in Toscana alla Stazione Leopolda di Firenze il 16 novembre, sono andate a Simone Vanoli, Alice Felici e Daniele Rigillo, rispettivamente per il nord, centro e sud Italia. Simone Vanoli è di Gera Lario (Co) e sommelier presso l’Albergo Ristorante Le 5 Case, Alice Felici, di Firenze, presso la Trattoria l’Cché c’è c’è, mentre il sommelier Daniele Rigillo lavora presso l’Enoteca Uvarara di Foggia.

Per saperne di più: www.primeuve.com

 

image_pdfimage_print