Il Cesena Wine Festival fa il bis e punta sulle Riserve

VIP Very Italian Panino
5 febbraio 2014
Autografi d’amore
6 febbraio 2014
www.ristorazionecatering.t
image_pdfimage_print

Da venerdì 7 a lunedì 10 febbraio torna la seconda edizione del Cesena Wine Festival. Nel centro storico della città, a partire dalla rinascimentale Biblioteca Malatestiana memoria dell’Umanità per l’Unesco, la Romagna del vino darà il benvenuto ai tanti territori vitivinicoli ed enologici italiani, protagonisti insieme di degustazioni, incontri, approfondimenti e… sfide.
A partire dall’atteso “duello” tra il Sangiovese di Romagna Doc Riserva e i Chianti Riserva, un incontro-confronto a suon di calici e un concorso aperto al pubblico e agli esperti.
In calendario, venerdì 7 febbraio alle 18 alla Libreria Giunti la giornalista Elsa Mazzolini presenta il suo libro  “Grandi chef piccoli prezzi” (Giunti editore). Alle 19 all’Enoteca ViVì si aprono gli AperiD’Hoc in compagnia dei produttori di Vino e olio delle colline cesenati che promuoveranno il ‘bere territoriale’ attraverso degustazioni delle Doc romagnole.

Sabato 8 febbraio alle 11 il giornalista Gabriele Papi condurrà i visitatori – gratuitamente – alla scoperta di un’inedita Cesena a spasso per secoli, osterie e belle storie di vino. La tradizione è nulla senza lo sguardo rivolto al futuro, e proprio al futuro della comunicazione volge lo sguardo Alle 11,45 da Zampanò il vino social sarà raccontato dalle blogger Mary Andreucci (Italian Cooking Adventure) e Alessandra Catania (21grammy), mentre alle 15,30 alla Biblioteca Malatestiana inizierà un convegno dedicato alle eccellenze italiane con il giornalista Ian D’Agata, Giovanni Busi Presidente del Consorzio Vino Chianti, l’economista Nicola Rossi e tanti altri.Al termine dell’incontro, la consegna del riconoscimento “Profeta in patria”, un premio assegnato a un personaggio con radici romagnole che si è distinto nel mondo della comunicazione e che quest’anno andrà a Gianluca Semprini, volto noto delle news di Sky Tg 24.
In serata dalle 18,30 inizieranno le degustazioni nei banchi d’assaggio con i Sommelier di Ais Romagna e le proposte gastronomiche curate dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Pellegrino Artusi di Forlimpopoli.

Domenica 9 febbraio nella Piazzetta delle idee della Biblioteca Malatestiana la giornata di degustazioni inizia dalle ore 16 in abbinamento i prodotti tipici della gastronomia regionale: dai classici prodotti del Salumificio Fagioli di Cesena ai pani e alle focacce della tradizione di Re Di Pane, ai formaggi delle Fosse Brandinelli di Sogliano al Rubicone e allo squacqueromne della Centrale del Latte di Cesena, sino ai dolci di Modigliana Antica.
E poi l’attesa sfida: Otto campioni di Sangiovese di Romagna Doc Riserva, selezionati fra i vini presenti nella Guida regionale Emilia Romagna da Bere e da mangiare (PrimaPagina Editore) si scontreranno alla cieca con altrettanti campioni di Chianti Riserva selezionati a cura del Consorzio Toscano. A giudicarli una giuria tecnica composta da esperti (sommelier Ais, enologi, giornalisti romagnoli e toscani), a cui si affiancherà una giuria popolare.

Lunedì 10 febbraio alle 11,00 il Seminario sull’educazione al bere territoriale tenuto dal presidente di Ais Romagna Giancarlo Mondini con Alessandro Giunchi presidente dei produttori di Olio e Vino delle Colline Cesenati chiuderà la rassegna.
Il Cesena Wine Festival è nato dall’idea del wine consultant Lorenzo Tersi con gli imprenditori del vino del Consorzio Produttori di vino e olio delle colline cesenati, ed è patrocinato dal Comune di Cesena, dalla Provincia, dalla Camera di Commercio di Forlì Cesena, dalla Cassa di Risparmio di Cesena e dal Consorzio Nazionale Rilegno.

Per saperne di più:
Tel. 0547-24284
https://www.facebook.com/pages/Cesena-WINE-Festival/286114288169648

Alessandra Locatelli

 

image_pdfimage_print