Bere latte aiuta la memoria

Ancora più freschezza con le nuove borse termiche Cuki
1 maggio 2011
Corradino Marconi nuovo presidente del Consorzio Mortadella
2 maggio 2011
image_pdfimage_print

bicchiere-latteQuale migliore sostegno, contro la perdita di memoria e lo stress da sovraffaticamento, del latte di mucca? La singolare scoperta (ma che tale non è, se si pensa ai bambini che ne fanno consumo quotidiano) è stata resa nota da Assolatte, basandosi sullo studio dell’Università tedesca di Treviri.
Lo studio, pubblicato dal giornale britannico “British Food Journal”, individua nei fosfolipidi, che costituiscono l’1% dei grassi presenti nel latte, le sostanze capaci di influenzare positivamente il tono dell’umore, la capacità di risposta cognitiva e la resistenza allo stress.
Il team universitario ha seguito un campione di 46 adulti per tre settimane, sottoposti a un’assunzione quotidiana di latte, e ha registrato un significativo miglioramento delle capacità mnemoniche e della resistenza allo stress.
Tra i fosfolipidi, i ricercatori hanno selezionato la  fosfatidilserina (usata anche come integratore per i bodybuilder), un fosfolipide particolarmente utile nei casi di calo di memoria ed attenzione.
“Per questa ragione – hanno fatto sapere da Assolatte – e’ importante regolare attentamente l’alimentazione quotidiana, scegliendo gli alimenti che forniscono naturalmente la fosfatidilserina, come il latte”.

Per saperne di più: http://www.assolatte.it/

image_pdfimage_print