New York ama il Soave

Record di vendite per il Franciacorta
10 marzo 2011
La London international wine fair arriva alla trentesima edizione
10 marzo 2011
image_pdfimage_print

consorzio-soaveA New York, dentro le sale di Vino 2011, evento curato dall’ICE e destinato alle migliori produzioni enologiche italiane, il Soave ha fatto registrare forti apprezzamenti dal pubblico americano.
Segno evidente che l’azione promozionale condotta negli ultimi due anni dal Consorzio del Soave sul mercato a stelle e strisce  ha funzionato.

I dati lo confermano: un rafforzamento della presenza geografica del Soave, oggi presente in 25 stati americani e, nel 2009/2010, una crescita del +20% rispetto all’anno 2008/2009  sia in termini di volumi sia di valore.
Il Consorzio punta al target della cosiddetta fascia Millennium Generation, vale a dire ai giovani tra i 21 e i 34 anni, che rappresentano un potenziale di 85 milioni di consumatori, con un grado culturale piuttosto elevato, che amano scegliere prodotti e vini esteri, utilizzano internet per informarsi e apprezzano un vino di grande bevibilità e il favorevole rapporto qualità-prezzo del Soave.

image_pdfimage_print