Riccardo Cotarella presidente mondiale degli enologi

Comunicare gli allergeni anche a voce, da parte del ristoratore
4 dicembre 2014
www.ristorazionecatering.it
Chef to Chef e l’universo salumi dell’Emilia Romagna
5 dicembre 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Riccardo Cotarella è il nuovo Presidente dell’Union Internationale des Oenologues, eletto a Bordeaux a fianco di Serge Dubois che assume la vicepresidenza in rappresentanza degli enologi francesi.
L’Union Internationale des Oenologues, fondata a Milano nel 1965 ha sede a Parigi e  rappresenta a livello mondiale le associazioni nazionali di categoria dei tecnici vinicoli, oltre 20.000 tecnici che operano in 12.000 aziende.
Riccardo Cotarella è il secondo italiano ad assumere questa importante carica dopo Ezio Rivella; con l’elezione di Cotarella torna così all’Italia, la guida dell’associazione che annovera nei Paesi dell’Unione Europea il 70% dei suoi iscritti che operano con mansioni dirigenziali in aziende o svolgono libera professione.
Riccardo Cotarella, presidente nazionale di Assoenologi dal 2013, è anche presidente del Comitato vitivinicolo di Expo 2015. È titolare insieme al fratello Renzo dell’azienda vitivinicola Falesco (Montecchio – Terni) e di uno dei più accreditati studi di consulenze enologiche operante in tutto il mondo
Considerato uno dei più esperti enologi italiani, Cotarella viene nominato in un momento molto significativo, il cinquantenario dell’associazione internazionale, che rappresenta un evento simbolico importante in occasione di Expo 2015 in programma proprio a Milano.

Marina Caccialanza

image_pdfimage_print