Vinitaly 2014: il valore sociale e culturale del bere vino

Instagram, social network per il territorio
14 marzo 2014
Moncaro sul podio di Mundus Vini
15 marzo 2014
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Come reagire alla contrazione dei consumi? Dove le aziende dovrebbero orientare le proprie risorse, verso quali obiettivi? Trovare risposte funzionali e operative a queste domande è la chiave dello sviluppo economico d’impresa. Per farlo, è necessaria l’analisi delle forze che intercorrono a direzionare il mercato, in questo caso il mercato enologico.
La Cantina veneta Bosco Viticultori ha pensato allora di commissionare una ricerca volta proprio alla lettura dei comportamenti di consumo di vino: lo studio è stato condotto dall’Istituto di ricerche di mercato Squadrati e sarà presentato a Vinitaly lunedì 7 aprile con  il convegno ‘Il quadrato semiotico dei wine lovers’ (ore 11 – Auditorium Centro Congresso Palexpo; info e accrediti info@serenacomunicazione.com o 0422 231169).
Verranno presentati i risultati dell’ analisi semiotica che ha preso in esame le conversazioni sul web e nei social network circa i motivi che spingono i consumatori ad acquistare meno vino: secondo Diletta Sereni e Daniele Dodaro del team Squadrati “Gli assi che orientano i consumi mostrano due opposizioni: la prima tra chi mette l’accento sul vino come prodotto della natura e chi lo intende principalmente come artefatto culturale; la seconda tra chi intende il vino come un bene da tutelare e regolamentare, e chi lo legge invece come nient’altro che un tassello della propria quotidianità o socialità”.
Per Lorenzo Biscontin, Direttore Generale di Bosco Viticultori, “comprendere le motivazioni che determinano i comportamenti di consumo è fondamentale per darsi delle risposte adeguate e per affrontare la contrazione degli acquisti che sta caratterizzando il vino sul mercato italiano.  Abbiamo voluto condividere i risultati dell’analisi semiotica su quanto dicono nel web i consumatori, nella convinzione che le soluzioni alla situazione attuale debbano coinvolgere necessariamente tutto il settore nel suo complesso. L’utilità di tale analisi è particolarmente sentita dalla nostra azienda, facente parte del gruppo cooperativo Vi.V.O. s.a.c. e che controlla tutta la filiera, dalla fase di produzione a quella della distribuzione”.
Al convegno saranno presenti Oscar Farinetti, imprenditore e inventore di Eataly, Corrado Giacomini, Presidente di Vi.V.O. s.a.c., Elena Rocco, Docente di Marketing Internazionale – Università Ca’ Foscari, Diletta Sereni e Daniele Dodaro ricercatori di mercato della società di ricerche Squadrati, Fabio Piccoli, Direttore Responsabile di Wine Meridian ed Andrea Gori, sommelier, oste e giornalista.

Info: www.boscoviticultori.com; Facebook: Bosco Viticultori; Twitter: @Boscovit

Alessandra Locatelli

image_pdfimage_print