Vitignoitalia: a Napoli l’eccellenza enologica

www.ristorazionecaterig.it
Enogastronomia e crowfunding
28 maggio 2014
Claudio Sadler e Panino Giusto, arriva il panino cucinato
28 maggio 2014
image_pdfimage_print

È giunta alla decima edizione il salone Vitignoitalia, che si tiene a Napoli dall’ 8 al 10 giugno, con il patrocinio di Unione Italiana Vini e con la collaborazione di Unioncamere regionale, Regione Campania, Comune di Napoli. Una manifestazione prestigiosa si svolge in una location di eccezione, Castel dell’Ovo, e come tale coinvolge oltre 200 aziende vitivinicole di tutta Italia; prevede tre giorni di incontri d’affari, workshop, esposizione e degustazioni. Il Salone è aperto al pubblico nel pomeriggio (dalle ore 14 alle 21); le mattinate sono invece riservate agli operatori e buyer ed  alle contrattazioni “B to B” che si svolgono a porte chiuse nella Sala buyers del castello.

È anche l’occasione per riflettere sull’eccellenza dei vini campani. Pensiamo, ad esempio, al vino beneventano denominato “I Mille per l’Aglianico”, della coop La Guardiense, premiata dall’ Associazione Italiana Sommelier con l’Oscar 2013 per la migliore innovazione. Seguito come enologo dal il prof. Riccardo Cotarella, presidente nazionale di Assoenologi, questo vino è al top dell’eccellenza. «Pur essendo   quello dell’annata 2011 un vino pronto per il mercato, con gli amministratori della cantina abbiamo deciso di ritirarlo dalla vendita – ci ha detto recentemente il prof. Cotarella –  ha già ora un eccezionale valore qualitativo ed espressivo, ma, secondo i nostri giudizi, qualitativamente è andato al di là delle nostre più ottimistiche previsioni ed esprime caratteristiche uniche che andranno ad aumentare con l’invecchiamento. Non tra un anno ma tra dieci-vent’anni sarà un vino inimitabile, che sarà impiegato per far capire le caratteristiche e potenzialità di questo territorio».

Novità dell’edizione 2014 di Vitignoitalia è l’app multilingue, ad uso professionale, “Smartwine” per i cellulari; prevede un servizio Qr-Code professionale, geo-localizzazione delle cantine, servizio di e-commerce.  Cavatappi e smartphone per conoscere tutte le potenzialità dei vini in mostra. Grazie a Smartwine i buyers stranieri  ed i visitatori potranno decodificare con il proprio smartphone i Qr-Code applicati allo stand delle aziende, e ricevere istantaneamente una serie di informazioni aggiuntive sul vino e l’azienda che non è possibile inserire nello spazio ridotto di un’etichetta.

Da segnalare che la kermesse è realizzata in modo ecosostenibile, a basso impatto ambientale della manifestazione. Tutte le postazioni espositive sono realizzate in materiali provenienti dalla raccolta differenziata; la manifestazione utilizza esclusivamente carta certificata FSC® secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici e dotata di EPD® (Environmental Product Declaration). Il percorso prevede la presenza di postazioni per la raccolta differenziata e la gestione del riciclo di sughero e vetro.

www.vitignoitalia.it

Monica Menna

image_pdfimage_print