Fuori Casa

L’ Unione Ristoranti del Buon Ricordo, associazione nata nel 1964, promuove la buona cucina regionale italiana e con gli anni ha tessuto una fitta rete di ristoranti associati, ognuno del quale ha pensato ad un piatto del buon ricordo, cioè una portata esemplare del territorio in cui opera, da proporre agli ospiti. Dopo 54 anni di attività, il nuovo Consiglio direttivo presieduto da Cesare Carbone del Ristorante La Manuelina di Recco e coordinato dal Segretario generale operativo Luciano Spigaroli del Ristorante Al Cavallino Bianco di Polesine Zibello, annuncia novità e progetti. Sono state presentate le new entry di alcuni ristoranti, ovvero piatti del Buon Ricordo che vengono sostituiti. Sono state cinque le nuove proposte: le Girelle di persico al burro e timo del Gardesana a Torri del Benaco (VR), l’Insalata di coniglio, verdure dell’orto, maionese e uovo di quaglia dell’Osteria La Fefa a Finale Emilia (MO), il Reale di manzo “cbt” laccato con spuma di patate al Montebore de La Fornace a San Vittore Olona (MI), La crapiata de La Luna nel Bosco a Pignola (PZ), la Lombata di coniglio in porchetta del Prêt à Porter a Bagno di Romagna (FC). In primis, l’ associazione  vede l’ ingresso di nove nuovi ristoranti, con cui salgono quasi a cento le attività coinvolte – di cui nove all’ estero- . Ecco l’ elenco dei ristoranti, che da oggi saranno un riferimento per gli appassionati di tradizioni gastronomiche: a Parma La Forchetta con il Risotto al radicchio rosso, salsa di Parmigiano, gel di ribes e prosciutto di Parma, a Montù Beccaria (PV) La Locanda dei Beccaria con Le stagioni del risotto, a Morano Calabro (CS) L’Antico Borgo con lo Sformato di baccalà con crema di ceci e peperoni cruschi, a Avigliano (PZ) l’Osteria Al Borgo con il Baccalaj cu gli peprinij rosica rosica, a Marina di Carrara (MS) Ciccio Marina con la Zuppetta di mare del Buon Ricordo, a Menaggio (CO) il Ristorante del Porto Menaggio con i Tagliolini semi-integrali fatti a mano con Bitto e Pesteda di Grosio, a Castrocaro (FC) la Trattoria Bolognesi “Da Melania” con il Curzùl con zucchine, guanciale e pecorino di fossa, a Parigi A Tavola con la Tagliata di tonno in agrodolce e Le Cherche Midi con i Ravioli del Cherche Midi. La seconda novità riguarda l’ introduzione del “Menù del Buon Ricordo”, che prenderà il posto del “Piatto del Buon Ricordo” e il tradizionale piatto di ceramica, realizzato dalle Ceramiche Solimene di Vietri sul Mare, sarà omaggiato agli ospiti che decideranno compiere un’ esperienza gastronomica completa e di gustare l’ intero menù dedicato alla tradizione.

 

Manuela Di Luccio

 

www.buonricordo.com

 

image_pdfimage_print
image_pdfimage_print
7 dicembre 2018

L’ Unione Ristoranti del Buon Ricordo cresce e si rinnova

L’ Unione Ristoranti del Buon Ricordo, associazione nata nel 1964, promuove la buona cucina regionale italiana e con gli anni ha tessuto una fitta rete di […]
25 ottobre 2018

Unione ristoranti del buon ricordo celebra i 124 anni di Touring Club Italiano

In occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, appuntamento che celebra a livello internazionale i sapori e la cultura della gastronomia italiana, l’ Unione ristoranti […]
21 dicembre 2015

Gennaro Esposito al Resort Castadiva

La cucina mediterranea del due stelle Michelin Gennaro Esposito, patron del ristorante Torre del Saracino di Vico Equense, sbarca sul Lago di Como, nel ristorante di […]
21 dicembre 2015

Indagine TheFork sulle festività: le scelte degli italiani

Condotta lo scorso novembre in Spagna, Francia, Italia e Paesi Bassi, l’indagine quali-quantitativa firmata da TheFork, brand di TripAdvisor, delinea lo scenario che per le prossime […]
17 dicembre 2015

Natale 2015: oltre 7 milioni di italiani al ristorante

Se ancora può valere il vecchio adagio che esorta a trascorre il Natale “con i tuoi”...
15 dicembre 2015

Di cosa parliamo quando parliamo di guida Michelin

Sono passati solo pochi giorni e già la ‘notizia’ ha perso di smalto. L’uscita della guida Michelin del resto, in questa edizione, sarà ricordata per quella […]
14 dicembre 2015

64 nuovi chef, diplomati ad ALMA

Una commissione composta da 18 stelle Michelin ha giudicato le abilità dei 64 neo diplomati di Alma, indicando i futuri cuochi di domani, durante il XXVIII […]
9 dicembre 2015

Diventare esperti in salumi di qualità

E’ davvero un privilegio poter condividere una professione così antica come quella del norcino, e un’opportunità unica quella di partecipare al corso intensivo di Massimo e […]
30 novembre 2015

ALMA: i primi 17 diplomati al Corso Superiore di Sala

La prima edizione del Corso Superiore di Sala, Bar e Sommellierie, ultimo nato in casa ALMA, partito lo scorso anno in risposta alla grande richiesta di […]
23 novembre 2015

Joselito diviene ingrediente per gli chef

Le verdi radure e i secolari querceti della Salamanca sono la casa dei maiali neri più pregiati al mondo, nutriti, accuditi, coccolati fin dal 1868, quando […]
19 novembre 2015

Un campus per cominciare con gusto

Inaugurato a Milano un nuovo campus culinario; e ce n’era bisogno perché cresce in maniera esponenziale l’interesse per la cucina in tutte le sue forme e, […]
18 novembre 2015

Gourmet: il nuovo appuntamento dedicato all’ho.re.ca.

Debutterà il prossimo 22 novembre prossimo a Lingotto Fiere di Torino, in una tre giorni che si prospetta densa di incontri ed eventi, la prima edizione […]
11 novembre 2015

Pasquale Torrente e i suoi ragazzi

Nei giorni scorsi, tra il grande mare di notizie quotidiane, una mi ha colpito in modo particolare: il deludente risultato del programma governativo Garanzia Giovani, in […]