Alberto Rossetti e Pasquale D’Ambrosio, chef anti-aging

Clavesana, cantina democratica
19 giugno 2013
Il futuro descritto da Confesercenti non ci convince
19 giugno 2013
image_pdfimage_print

Alberto Rossetti, chef del Ristorante Al Tramezzo di Parma è forse il primo stellato in Italia che ha deciso di improntare il suo menu al concetto di Culinary Nutrition, Nei prossimi giorni presenterà il suo nuovo menu degustazione di cinque portate che rispettano 800 kcal, grassi, zuccheri e sale secondo le linee guida OMS per la prevenzione delle malattie. A cui si aggiunge l’utilizzo di materie prime ricche di nutrienti fondamentali per il nostro benessere anti-aging. La motivazione che ha spinto lo chef  a realizzare questo particolare menu deriva dalla partecipazione al Master presso Art joins Nutrition Academy, diretto dalla dottoressa Chiara Manzi. A sostegno di questo percorso anche il dovere etico di cucinare secondo le indicazioni sancite, in Italia, dalla società italiana nutrizione umana (SINU), dall’istituto nazionale per la ricerca su alimenti e nutrizione (INRAN), e dal Ministero della Salute. Un impegno che, ne siamo convinti, coinvolge, anche se non in modo scientifico, una larga parte di chef italiani. Diversa è invece la situazione in Inghilterra dove, stando ad una ricerca condotta  dall’università di Coventry che ha analizzato oltre 900 piatti di 26 chef stellati, si è scoperto che l’87% non rispetta le raccomandazioni del governo per una cucina salutare. Solo il 13% usa ingredienti per creare pasti sani in linea con le indicazioni della Food Standards Agency’s e dell’OMS (Organizzazione mondiale per la salute) per prevenire le malattie.
Di contro, ci piace ricordare che, poche settimane fa, a Londra ha invece aperto il ristorante EVOLUZIONE, il primo Cucina Evolution Art joins Nutrition Certified Restaurant. Il primo a Londra di cucina rigorosamente italiana dove gusto e benessere anti-aging si incontrano. Un grande artista in cucina, lo chef Pasquale D’Ambrosio in squadra insieme agli chef Italo Cristofani e Gigi Sorrentino, tutti certificati presso la Art joins Nutrition Academy, e insieme agli Chanteur, non più camerieri ma narratori di emozioni. Con la consulenza nutrizionale di Chiara Manzi e la specifica formazione di chef e camerieri sia in ambito nutrizionale che di comunicazione, quest’ultima portata avanti con grande successo da Danilo Pertosa, il miracolo è riuscito. Qui troverete solo cucina italiana, reinterpretata dagli artisti della cucina, raccontati ai clienti in sala, con un ingrediente in più: il benessere anti-aging. Ma in cosa consiste questa formula? La si può riassumere in una frase: gustare una pietanza non significa solo riconoscere il suo sapore, sentire se è dolce, amara o piccante, ma anche provare sensazioni di benessere ed emozioni profonde. Ma per saperne di più suggeriamola lettura del libro di Chiara Manzi, direttore scientifico di Cucina Evolution: La Cucina Wellness. Il libro si avvale di un contributo di Massimo Bottura che racconta con queste parole l’avvenire del mestiere: “Il cuoco del futuro sa come ottenere nel piatto quella esplosione di sapore che è anche un’esplosione di salute. I tre ingredienti per i cuochi del futuro sono allora: umiltà, passione e sogno!”

Luigi Franchi

image_pdfimage_print