Capodanno: tutti insieme appassionatamente!

Si brinda italiano
29 dicembre 2013
La prima ricetta dell’anno: Strangozzi, porcini, zafferano e tartufo
2 gennaio 2014
image_pdfimage_print

C’è voglia di divertirsi, di stare in compagnia, di fare tardi con le persone che ci piacciono di più. Dopo un altro anno difficile per le ragioni che tutti sappiamo, il desiderio è quello di tornare a sperare, di uscire e di salutare il 2014 con un nuovo entusiasmo.

È quanto si evince dai numeri dell’indagine di Fipe-Confcommercio – Format-Research che si è occupata di capire i comportamenti degli italiani nel giorno di San Silvestro 2013.
“Il Capodanno – commenta Lino Stoppani, presidente di Fipe-Confcommercio – è per eccellenza l’occasione di consumo di queste feste. È molto più facile rispetto ad altre ricorrenze suddividere il cenone dal brindisi e quindi trascorrere fuori casa almeno uno dei due eventi. Rimane forte il desiderio di divertirsi e di consumare quel qualcosa in più rispetto agli altri giorni”.

Più di un italiano su tre trascorrerà il Veglione in un locale mentre il 9% si riverserà nelle piazze; tra le location preferite il luogo di residenza batte il viaggio 8 a 2, mentre tra i locali il ristorante è stato scelto dal 74,3% degli italiani contro il 19,1% che invece festeggerà in discoteca. La spesa media del cenone è stimata in circa 85 euro: gli elementi di scelta del locale sono stati il tipo di menu (28,2%), il prezzo (19,3%) e la frequentazione abituale (17,4%). Per il veglione, invece, la qualità dell’intrattenimento e il prezzo occupano le prime posizioni (19,4%). Con chi si attenderà la Mezzanotte? Chi resterà in casa lo farà con i familiari (69,3%), mentre chi uscirà condividerà in countdown insieme agli amici nel 60% circa dei casi.

Qualunque sia la vostra scelta, il nostro augurio è uno: portate nel nuovo anno le persone che fanno la differenza per voi, e non stancatevi di desiderare ciò che vi fa battere il cuore. Auguri!

La Redazione

image_pdfimage_print