Lambrusco Grasparossa La Battagliola. Il destino in un grappolo d’uva.
20 febbraio 2013
CheftoChef Emilia Romagna in scena a Rhex
20 febbraio 2013
image_pdfimage_print

La FIC usa i prodotti Cirio per rafforzare l’immagine del made in Italy in cucina.

Sono 20.000 (di cui 2.000 sparsi nel mondo) i professionisti della gastronomia aderenti alla F.I.C., Federazione Italiana Cuochi, raggruppati in 120 Associazioni provinciali, 20 Unioni regionali e numerose associazioni e delegazioni estere. Si tratta di cuochi professionisti, chef, ristoratori, docenti e allievi degli istituti alberghieri che si riconoscono negli obiettivi della Federazione, partecipano attivamente ai concorsi e agli eventi e tengono alto il made in Italy in cucina con il loro lavoro quotidiani.

Ad essi si è rivolto un marchio storico dell’agroalimentare italiano, Cirio, facente parte del gruppo Conserve Italia, per sviluppare azioni sinergiche e condivise in un accordo di reciproca collaborazione, firmato nei giorni scorsi. La finalità è la più nobile:  valorizzare e promuovere in Italia e all’estero la migliore tradizione della cucina italiana.
Le conserve di pomodoro e una selezionata gamma di vegetali Cirio entrano quindi con tutti gli onori nella “dispensa” della F.I.C. dopo aver superato l’esame severo e altamente professionale di chef esperti che hanno provato i prodotti, apprezzandone la qualità e la versatilità in cucina, promuovendoli ad ingredienti di riferimento per tutte le attività ufficiali in programma nel prossimo triennio sia in ambito nazionale che internazionale.

Da parte sua la Federazione concederà la possibilità di riportare il proprio marchio (“Approvato dalla F.I.C.”) in evidenza sulle confezioni di tutti i prodotti Cirio selezionati, che per iniziare si concretizzerà a breve su quelli distribuiti nel canale foodservice internazionale, promuovendo così la qualità di una produzione che porta nel mondo la tradizione ed il valore dell’agroalimentare italiano. L’accordo prevede anche la presenza del marchio F.I.C. sulle attività comunicazionali e pubblicitarie nazionali ed internazionali di Cirio (depliant, folder, oggettistica, abbigliamento dei cuochi, ecc.), che comprendono anche il sito web (www.cirio1856.com) e workshop internazionali sul pomodoro che attualmente sono in studio nei principali mercati di interesse.

La collaborazione tra Cirio e F.I.C. riguarda inoltre l’importante attività formativa che la Federazione sviluppa in vari ambiti, anche attraverso un rapporto assiduo con gli Istituti alberghieri, nonché l’attività di aggiornamento professionale, di organizzazione di convegni specialistici, la partecipazione a concorsi internazionali e la presenza ad eventi fieristici.
“L’accordo firmato con la F.I.C. – ha affermato Angel Sanchez, direttore generale del gruppo Conserve Italia – ci inorgoglisce perché è l’ulteriore dimostrazione, da parte di un ente quanto mai professionale ed autorevole, che la produzione Cirio è sinonimo di qualità, di valore intrinseco delle materie prime e di rispetto della tradizione alimentare italiana, conosciuta in tutto in mondo. Questo accordo è un punto di arrivo e di partenza, attraverso il quale Cirio consolida la sua esperienza e vede aprirsi nuove interessanti prospettive future di sviluppo, alcune ancora in divenire, sia in Italia che all’estero”.
“Il marchio F.I.C. sul pack Cirio inoltre – aggiunge Paolo Gerevini, direttore marketing del gruppo Conserve Italia – è un sigillo che premia un impegno costante nella creazione di un rapporto sempre più qualificato con il mondo della ristorazione per rispondere con efficacia alle esigenze di qualità, praticità e massima resa che emergono dai professionisti del settore”.
“La sinergia definita con Cirio – sottolinea Sebastiano Sorbello, presidente della F.I.C. Promotion – conferma ancora una volta che l’unione di eccellenze è di reciproca soddisfazione. Un’azienda come Cirio che decide di fregiarsi del marchio ‘approvato dalla FIC’ è motivo di orgoglio per tutta la categoria dei cuochi. Infatti sia la F.I.C. che Cirio sono accomunate dalla medesima mission: un impegno costante e crescente per lo sviluppo del food Made in Italy”.

 

image_pdfimage_print