Cento Mani di Questa Terra, altri ospiti hanno lasciato un commento
10 aprile 2012
Un manuale per i tappi di sughero
10 aprile 2012
image_pdfimage_print

conosci-il-tuo-pastoQuante innumerevoli volte ci siamo posti la domanda: i prodotti sono certificati, ma quando arrivano nel piatto chi ci garantisce che siano proprio quelli? Finora ci si affidava all’onestà del ristoratore che ora può essere premiata grazie al progetto che l’Istituto Mediterraneo di Certificazione (IMC) di Senigallia (AN) e la Confederazione Italiana Agricoltori (CIA) hanno realizzato.
Un progetto che si concretizza con la seconda edizione della Guida ai ristoranti certificati « Conosci il tuo pasto » che sarà presentata il giorno 16 Aprile 2012, nel corso di un evento/incontro con chef, agricoltori e consumatori nella suggestiva cornice della “Rotonda a mare” di Senigallia.
Conosci il tuo pasto è il progetto che si prefigge l’obiettivo di garantire il consumatore circa la qualità dei prodotti agricoli e alimentari utilizzati nella ristorazione. Si tratta di censire e certificare quei ristoranti che utilizzano determinati ingredienti per la realizzazione delle loro ricette. Tutti prodotti che devono rispondere a precisi requisiti contenuti in un rigidissimo disciplinare di “rintracciabilità”. Quindi, i ristoranti che si possono fregiare  di questo marchio di qualità, devono utilizzare in cucina produzioni locali, alimenti biologici, a denominazioni d’origine, a indicazione geografica protetta, biodinamici, provenienti dal commercio equo e solidale oppure riconosciuti presidi Slow Food.
La Guida 2012 sarà totalmente gratuita, in versione italiana e inglese, e conterrà indirizzi e recensioni dei i ristoranti, le ricette, i prodotti delle aziende agricole utilizzati dai ristoranti che hanno ottenuto la certificazione con il galletto per l’anno 2012. Tra le novità importanti del 2012 la Guida contiene, oltre ai ristoranti italiani, i primi ristoranti libanesi che hanno ottenuto la certificazione.

Per saperne di più: www.conosciiltuopasto.it

image_pdfimage_print