Cracco apre e punta sul low cost

www.ristorazionecatering.it
Concorso di Cucina Italiana: vince lo chef Cristoforo Trapani
21 febbraio 2014
Diego Rigotti vince la selezione italiana del Bocuse d’Or 2014
22 febbraio 2014
image_pdfimage_print

La creatività glamour del grande chef vicentino naturalizzato milanese, messa a disposizione di un pubblico che voglia vivere la sua cucina a soli 40 €. Come molti altri chef stellati, vedi Bottura con la Franceschetta, Cedroni con il Clandestino, Alajmo con il Calandrino, anche Cracco si dota dunque di un locale dove poter accontentare i foodies che vogliono conoscere la sua filosofia, senza spendere cifre folli. L’inarrestabile attività di Carlo Cracco, tra libri di successo, Masterchef, consulenze alla Lamborghini, ospitate dalla Bignardi e nuove aperture, non conosce soste, e a chi credeva che fosse concentrato sul suo locale di via Victor Hugo a Milano, dopo aver perso lo chef Matteo Baronetto, suo storico braccio destro, partito alla volta del Cambio di Torino, risponde con l’inaugurazione, proprio stasera di “Carlo e Camilla in Segheria”.

L’architettura post industriale, e il cemento armato, di una vecchia segheria, arredo minimal, un tavolo bianco lungo, sedie Cappellini, piatti Richard Ginori, scelti dalla socia Tanja Solci, sono le anticipazioni sfuggite allo chef, inflessibile giudice di Masterchef, che assicurano sobrietà, anche in cucina. “Apriremo solo la zona bar, ma sarà un grande evento a base di cocktail e stuzzichini per farci conoscere dalla città. A miscelare – una rivisitazione dei cocktail anni ’30 e ’40 – ci sarà Filippo Sisti”, ha detto Carlo Cracco, mentre per l’apertura vera e propria e per assaggiare la cucina, bisognerà attendere il 28 febbraio. La carta disporrà di una dozzina di portate con ingredienti di qualità a un prezzo accessibile, come The Cube: un cubo di carne o di salmone cotto e servito con una guarnizione, una selezione di pane e salse; o l’uovo ingrediente principe della cucina dello chef allievo di Marchesi; e tra le novità l’utilizzo dello spiedo, con cui cucinare diversi tipi di carne. La gestione del locale sarà affidata al terzo socio, Nicola Fanti (fratello della compagna Rosa e già titolare del ristorante Da Oreste a Santarcangelo di Romagna), i fornelli ai giovani e fidati Emanuele Pollini e Simone Gobbi.

Luca Bonacini

“Carlo e Camilla in Segheria”
Via Meda 24,
Milano
aperto dal lunedì al sabato dalle 18 alle 2 di notte.

 

image_pdfimage_print