Fortulla rosè: al Vinitaly l’ultimo arrivato della famiglia Martini

I vini delle piccole isole tra le novità di Vinitaly
19 marzo 2012
La vetrina di “Lambrusco Mio” al Vinitaly
19 marzo 2012
image_pdfimage_print

fortulla-rose-vinitaly-martiniI cipressi lasciano sempre il segno, sono la pianta che segna quella sottile linea tra serenità ed eleganza che si vive solo nella regione che li ha eletti a simbolo del paesaggio e dello stile. Non potevano essere altro che due cipressi ad imprimere il segno grafico della nuova bottiglia prodotta dalla famiglia Martini, proprietaria del Casale del Mare a Castiglioncello, per il vino Fortulla rosè.
Un segno che si è poi trasformato in una bottiglia dal packaging originalissimo, studiato da Michela Montanini dell’agenzia Metri-quby, che da qualsiasi parte la si guardi rimanda alle morbide curvature del cipresso.
Il vino poi è di un colore che si confonde con quello delle albe che si possono ammirare dai prati del Casale del Mare, l’agriturismo che si trova leggermente sopra le coste del mar Tirreno, giusto per non farsi mancare niente. Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc, assemblati dall’esperienza di un enologo del calibro di Luca D’Attoma, danno vita ad un vino che Wine Advocate, la rivista americana tra le più autorevoli del settore, ha commentato con queste parole:  “Una volta che si è cominciato a berlo, è impossibile posare il bicchiere”.
Laura Marzari, a Vinitaly, presenterà Fortulla in versione rosè, nella bottiglia satinata di un caldo color rosa, con i due cipressi inseriti nel naming del vino, un tappo di vetro per chiusura, un’accoglienza che rimanda allo stile del Casale del Mare. E, in una fiera superaffollata, trovare un’oasi di serenità dove scoprire un vino speciale è una bella sensazione.
Luigi Franchi

image_pdfimage_print