Mangia positivo con CIR food e ADI

Joan Roca, oltre la cucina il sogno
30 luglio 2015
www.ristorazionecatering.it
Donne in forma grazie all’F menu
31 luglio 2015
www.ristorazionecatering.it
image_pdfimage_print

Nasce a Expo Milano 2015 – Mangia positivo – il primo progetto nutrizionale multimediale realizzato da CIR food con la collaborazione di ADI, l’ Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica. CIR food, impresa italiana con 30 anni di esperienza, sigla una partnership triennale con ADI, la società scientifica che opera in Italia senza fini di lucro per la promozione e il sostentamento di iniziative scientifiche, culturali e didattiche nell’ambito dell’alimentazione, con l’obiettivo non secondario di incentivare una maggiore consapevolezza del valore nutrizionale del cibo. I medici e i nutrizionisti dell’associazione hanno vagliato oltre 300 ricette preparate dagli chef e dai tecnologi alimentari di CIR food, guardando in particolare il punto di vista nutrizionale dei piatti, con l’obiettivo di dare ai clienti dei 20 locali gestiti dall’impresa all’interno dell’Esposizione Universale un’idea chiara delle loro scelte alimentari. “Abbiamo la convinzione – afferma Giuliano Gallini Direttore Commerciale e Marketing CIR food  – che offrire ai clienti dei nostri locali la possibilità di approfondire la composizione di un determinato piatto o alimento, apprezzandone le proprietà, il valore nutrizionale e le caratteristiche allergologiche, garantisca loro di poter scegliere cosa mangiare in piena autonomia, sicurezza e consapevolezza”.
Ma ecco di cosa si tratta: l’innovativo progetto di ADI per CIR food è il Termometro del MangiarSano, uno strumento immediato e intuitivo che comunica al consumatore le informazioni nutrizionali del piatto scelto, consigliando quello di cui cibarsi nell’arco di una giornata, in base al valore nutrizionale della porzione che si sta assumendo. Gia pronte nei locali CIR food a Expo le guide gratuite ‘Mangia Positivo’, quattro diversi quaderni da consultare e conservare, ma anche un sito web e una App visibile al link www.cibosincero.it. Così, chi si ferma presso Tracce, Chiccotosto, Viavai, Let’s Toast a Expo potrà approfondire questo progetto e ricevere tante altre informazioni indispensabili per avere una maggiore consapevolezza di cosa sta mangiando e di come potrà continuare ad alimentarsi bene per restare in salute. Un QR code e alcuni tablet presenti nei ristoranti di CIR food a Expo sono ulteriori strumenti messi a disposizione per avere maggiori consigli su un’alimentazione più responsabile ed equilibrata oltre che la possibilità di calcolare il proprio fabbisogno energetico quotidiano.
“La nostra Società Scientifica – dichiara il Prof.ac Lucio Lucchin past-president ADI – ha deciso di scendere in campo a livello informativo ed educativo per il cittadino, aprendo la collaborazione con quelle imprese che dimostrano sensibilità e rispetto per il consumatore. CIR food, grande azienda di ristorazione, ha sentito l’esigenza di essere coerente con la linea di tutela dei consumatori da sempre adottata, confermando anche a EXPO l’attenzione e l’impegno che dedica ogni giorno nei 360.000 pasti che serve in tutta Italia. Quanto realizzato è una delle rare esperienze, non solo a livello nazionale, che avvicina la ristorazione pubblica in tutte le sue espressioni alle informazioni nutrizionali e ad una scelta consapevole, elementi indispensabili per creare quella “cultura della nutrizione” ancora troppo fragile  nel nostro Paese. Si pensi che ben 48 milioni d’italiani non sanno cos’è la dieta mediterranea!”

Luca Bonacini

image_pdfimage_print