Metti una sera in banca, tra arte e sapori

“Streeat® Food Truck Festival”: il cibo da strada in tour
22 marzo 2015
World Pastry Stars, congresso internazionale di pasticceria
23 marzo 2015
image_pdfimage_print

Per una sera, il prossimo martedì 24 marzo, Rocca Salimbeni, storica sede della Banca Monte dei Paschi a Siena, si trasformerà in un’inedita location, in cui ammirare opere d’arte, rievocare storia e architetture e apprezzare creazioni culinarie. Il tutto grazie all’iniziativa ‘Dall’arte al cibo, un viaggio inaspettato’, promossa da Banca MPS e Confesercenti Siena, quale nuovo tassello de ‘Il Gusto dell’Arte’, la rassegna di eventi firmati da Vetrina Toscana, rete delle eccellenze enogastronomiche regionali, voluta da Regione e Unioncamere Toscana.
Dopo il Museo del Cristallo di Colle Val d’Elsa, quello della Mezzadria (Buonconvento) e l’Antiquarium Poggio Civitate (Murlo), si giunge ora a quest’unicum architettonico, originato nell’Alto medioevo e scrigno di opere d’arte (firmate da Lorenzo Rustici, Francesco Vanni, Benedetto da Maiano, ecc). È proprio su queste, oltre che sul complesso architettonico, che s’incentrerà la prima parte dell’evento, con una illustrazione guidata negli spazi museali della Rocca a partire dalle ore 18.
A seguire, nel Salone, si aprirà quindi il capitolo culinario dell’iniziativa: tre cuochi di ristoranti aderenti a Vetrina Toscana, Nicoletta Marchella (Ristorante Il Mestolo di Siena), Giorgio Trovato (Il Convito di Curina di Castelnuovo Berardenga) e Katia Maccari (I Salotti del Patriarca di Chiusi) serviranno una degustazione di pietanze preparate con prodotti del territorio toscano e del suo mare.
Un’occhiata al menu? L’assaggio si aprirà con una Panzanella con sciabola marinata e code di scampi arrostiti nella rete di maiale (Il Mestolo); Bauletto di farina di canapa allo stracotto di Chianina su velluta di zolfini bio del Podere Pereto aromatizzata allo zafferano di San Gimignano (Il Convito di Curina) sarà, invece, il primo piatto, seguito da Carrè di agnello in crosta di pistacchi, fondente di fegato, millefoglie di patate e riduzione al porto (I Salotti del Patriarca). I tre chef comparteciperanno infine ai dessert rispettivamente con Zuppetta di frutta e verdure marinate al frutto della passione con sorbetto al mango, Crostata con crema e lamponi con sfoglia d’oro e Mousse al cioccolato caraibe. Il menu sarà accompagnato da vini Mps tenimenti e illustrato dal ‘winesurfer’ Carlo Macchi.
Nell’intento dei promotori, la serata costituirà un test di valorizzazione per alcune eccellenze del territorio, da affinare ed eventualmente replicare.

Per informazioni e prenotazioni:  tel. 0577 51531

Mariangela Molinari

 

image_pdfimage_print