Per Pasqua Vigneti il meglio dei vini è in “Lettere”

Giornata delle Oasi WWF affiancata dalla campagna sul sughero
25 maggio 2011
La Corte dei Conti inesorabile con l’Italia
25 maggio 2011
image_pdfimage_print

lettere-pasqua-vignetiIl meglio dei vini italiani in un’unica denominazione: questo è il significato di “Lettere”, la nuova linea ideata da Pasqua Vigneti e Cantine, azienda vinicola veronese, che raccoglie sei vini d’eccezione (Malvasia, Merlot, Montepulciano d’Abruzzo, Pinot Grigio, Pinot Grigio Chardonnay e Sangiovese) con un’etichetta che esalta le iniziali dei monovitigni, associati a giochi cromatici e linguistici.
Pasqua Vigneti e Colline, presente con le sue bottiglie in oltre 40 paesi del mondo, ha voluto caratterizzare il meglio della sua produzione nel segno dell’eleganza e dell’originalità, al fine di accattivare quanti si avvicinano per la prima volta al mondo del vino e vogliono ritrovarvi gli stessi attributi di esclusività che caratterizzano altri prodotti.
Prendiamo il Malvasia: vino bianco dal sapore intenso, è riconoscibile per la sua “M” blu e azzurra; la stessa lettera è volta in rosso e grigio sull’etichetta nera del Merlot, rosso rubino dal profumo intenso e morbido al palato. Lettere gialle e grigie per il Montepulciano d’Abruzzo, rosso Doc dal profumo speziato; gialle anche le iniziali di Pinot Grigio, bianco delicato dal sapore fresco e fine, mentre il Pinot Grigio Chardonnay vira decisamente sul verde chiaro e scuro, in correlazione con il suo sapore armonico e fruttato; in ultimo il Sangiovese, rosso dal retrogusto amarognolo, riconoscibile grazie ai colori arancio e grigio.

Per saperne di più: http://www.pasqua.it/

image_pdfimage_print