Street Food Italy, una gran bella idea

Pinot Bianco d’Europa a convegno ad Appiano, per “Spatium Pinot Blanc 2014”
30 giugno 2014
Delizie e virtù della Valle d’Aosta
1 luglio 2014
image_pdfimage_print

A Barolo, nel cuore delle Langhe,  dal 18 al 21 luglio, torna il festival rock di letteratura e musica Collisioni, quest’anno arricchito di uno spazio culinario Street Food Italy che offrirà l’occasione di degustare alcune delle migliori specialità gastronomiche del cibo di strada, e tutte rigorosamente italiane.

A partire dalle migliori eccellenze del Piemonte, passando per la Toscana e scendendo fino alla Campania si potranno assaporare specialità regionali come i ravioli al plin con tartufo fresco, vari salumi toscani con grissini piemontesi, conchiglioni pomodoro n’mozzarella, uovo cucinato a bassa temperatura con Perlage di tartufo, polpette al sugo, bruschette, burro e acciughe e molto altro ancora.

L’idea dell’evento è nata grazie a Tartuflanghe, un’azienda italiana, famosa in tutto il mondo per il suo tartufo fresco e i suoi prodotti innovativi, che insieme ad altre quattro importanti aziende alimentari: Acquerello, produttrice di riso di qualità, Savigni, con i suoi salumi toscani, il Pastificio dei Campi di Gragnano, e i grissini e gli snack bio di La Buona Terra, ha dato vita all’iniziativa. Il tutto con il supporto dei partner tecnici DOpla, azienda dedicata all’art de la table monouso e Libra, specializzata in forniture per la ristorazione.

Alcuni chef, che per l’occasione si esibiranno nella preparazione dei vari piatti di street food, saranno Christian Milone (Trattoria Zappatori di Pinerolo), Eugenio Boer (Fishbar de Milan a Milano) e Giuseppe Iannotti (Ristorante Krèsios a Telese Terme).

Per tutte le giornate di Collisioni e fino a notte fonda, farà da sottofondo la musica travolgente di Marco e Francesco di Cocina Clandestina con la loro Food Jockey Consolle, una consolle fuori dall’ordinario che vede affiancati piatti per i vinili e piastre ad induzione, per proporre ogni giorno una selezione musicale che accompagnerà il menù dei tre chef, in modo originale e coinvolgente.

 

Lucilla Meneghelli

image_pdfimage_print