Focaccia di Recco col formaggio

Tutto il mondo è…Lambrusco!
2 maggio 2012
Spumante Pink Astoria sul podio per il Giro d’Italia 2012
3 maggio 2012
image_pdfimage_print

focaccia-reccoFarina di grano tenero, olio extravergine di oliva italiano, formaggio fresco prodotto con latte ligure tracciato, acqua e sale: questi, e solo questi, sono i magnifici cinque ingredienti della Focaccia di Recco IGP, prodotto ligure unico apprezzato da estimatori non solo locali, frutto della tradizione, della manualità e della tenacia dei focacciai recchesi, perfetto come cibo di strada e sfizioso come proposta sulle tavole dei ristoranti.
Domenica 27 maggio la cittadina ligure sarà animata dalla Festa della Focaccia di Recco, una giornata voluta dal Consorzio insieme all’Amministrazione Comunale, l’ASCOM cittadina, CIV e Pro Loco: come ogni anno il programma prevederà la distribuzione gratuita presso numerosi punti sparpagliati in città, al mattino della focaccia “con” e “senza” e al pomeriggio della Focaccia di Recco IGP.

Una differenza che quest’anno sarà ancor più significativa, per l’ottenuto marchio di Indicazione Geografica Protetta riconosciuto dal Ministero delle politiche Agricole per il valore e il legame al territorio che questo prodotto ha saputo dimostrare.
Nel corso di una tavola rotonda che inaugurerà la manifestazione, sarà raccontato la lungo viaggio verso il riconoscimento da parte dei recchesi, in stretta sinergia con Regione Liguria e Camera di Commercio di Genova, che ha permesso si riprendesse ad utilizzare per la ricetta della focaccia il latte ligure prodotto dagli allevatori locali, il “Formaggio Fresco L.L.T.” (Latte Ligure Tracciato): non una generica crescenza da banco, ma un formaggio che garantisce la tracciabilità di un latte con parametri di altissima qualità, ottenuto da animali che pascolano liberamente nutrendosi di quello che la natura loro offre.

Un risultato di cui tutta la cittadinanza di Recco e dei comuni compresi nell’area di produzione, Camogli, Sori e Avegno, possono essere orgogliosi e che merita di essere festeggiato: il 27 maggio le piazze e le vie di Recco interessate dalla distribuzione diventeranno un vero e proprio salotto perché il Comune ha concesso ai locali e a tutti i pubblici esercizi aderenti la possibilità di allungarsi all’esterno delle proprie attività con tavolini e sedie, per dare maggiore ospitalità alle migliaia di ospiti che arriveranno per abbandonarsi al piacere della gola.

Come si prepara dunque la Focaccia di Recco IGP? Vi proponiamo l’unica ricetta riconosciuta dal Consorzio Focaccia di Recco col Formaggio:
Per una teglia di “Focaccia di Recco col formaggio”, diametro cm 60 da 10 porzioni circa:
Ingredienti: 500 g di Farina di grano tenero tipo “00” di forza o in alternativa farina tipo “Manitoba”, 50 g di olio extra vergine d’oliva italiano, acqua naturale, sale fino, 1 kg di Formaggio fresco L.L.T. (prodotto con latte ligure tracciato).
Preparazione: si lavorano insieme la farina con acqua, olio e sale sino ad ottenere un impasto morbido e liscio. Si lascia riposare l’impasto per almeno 30 minuti a temperatura ambiente, coperto da un telo di tessuto naturale.

Si suddivide poi l’impasto in porzioni corrispondenti alle esigenze di impiego.

Si preleva una porzione di impasto e la si tira, quindi si procede manualmente allargando la pasta con un movimento rotatorio, posizionando le mani sotto alla sfoglia, fino a renderne lo spessore inferiore al millimetro e avendo cura di non provocare perforazioni della superficie.

Si adagia la sfoglia ottenuta nella teglia di cottura, precedentemente unta con olio extravergine di oliva italiano.
Si adagia sulla sfoglia il “Formaggio fresco L.L.T.”, distribuendolo in piccoli pezzi della grandezza pari a quella di una noce così da coprire in maniera omogenea tutta la superficie.

Si procede alla lavorazione dell’impasto rimanente, per ottenere un secondo strato di sfoglia delle dimensioni pari al precedente, che sarà ulteriormente lavorato fino a renderlo sottile, quasi trasparente, e sarà successivamente adagiato sulla base già coperta dal Formaggio.

Si saldano, schiacciandoli, i bordi sovrapposti delle due sfoglie per impedire la fuoriuscita del Formaggio durante le operazioni di cottura. Eventuali lembi di impasto in eccesso potranno essere rimossi con l’ausilio di un coltello o di altro strumento. Con le dita si pizzica in più punti la sfoglia superiore, formando dei fori.

Si cosparge la “Focaccia di Recco col formaggio” con un filo di olio extravergine di oliva italiano ed, eventualmente, con una spolverizzata di sale. La cottura deve avvenire in forni alla temperatura compresa tra 270° e 320°C per 4-8 minuti, fino a quando la superficie del prodotto non avrà assunto un colore dorato, con bolle o striature marroni nella parte superiore. Il forno deve essere regolato in modo che la parte inferiore sia più calda della superiore. È escluso ogni trattamento di pre-cottura, surgelazione, congelazione o altra tecnica di conservazione.

In alternativa è possibile preparare la “Focaccia di Recco col formaggio” sopra un disco di legno senza bordi, cosparso da uno strato sottile di farina di mais: in questo caso occorrerà, per saldare i due strati di sfoglia, ripiegarne i lembi in modo da formare un orlo. Si farà quindi scivolare il preparato così ottenuto nel forno.

Info: www.focacciadirecco.it

image_pdfimage_print