Print Advertising nel Food Marketing: comunicare la qualità

Pani e cuochi = Grani Futuri
14 giugno 2017
Tutti in giro per Mangirò
14 giugno 2017
image_pdfimage_print

Il cibo è sempre più protagonista nei mercati nazionali e internazionali. La domanda di prodotti d’eccellenza, che abbiano caratteristiche esclusive, è in costante crescita. Non sempre, però, è sufficiente produrre cibi o vini di qualità, per avere un buon successo e profitti sicuri nel food business. Le etichette, il packaging, le brochure pubblicitarie o i flyer illustrativi allegati alla confezione, sono determinanti in un primo approccio con un potenziale cliente. Un possibile acquirente associa immediatamente un packaging dalla grafica curata, elegante e stampata con le migliori tecnologie del momento, a un prodotto ricercato e affidabile. Etichette e confezioni di valore sono imprescindibili, quando si mira a conquistare proprio la fiducia del consumatore, generando suggestioni positive che influiscono anche sull’assaggio vero e proprio.

Gli strumenti indispensabili per una strategia di promozione eno-gastronomica di successo
L’espressione «è tutta una questione di etichetta» può essere presa alla lettera nel settore del food marketing, sebbene senza esagerarne la portata. Infatti, in presenza di due prodotti assolutamente identici per qualità, la stragrande maggioranza dei consumatori sceglierà quello che ha il packaging migliore, più fresco, innovativo e ammiccante. Un ottimo esempio è fornito da alcuni dei più rinomati articoli IGP o DOCG Made in Italy, che sebbene propongano una merce d’eccellenza, devono alla confezione gran parte della loro attuale fortuna: in questo contesto, le etichette, la grafica e i supporti materiali della confezione, oltre ad avere la funzione di attirare e invogliare il consumatore, sono anche utilizzati per informare il consumatore. Confezioni ed etichette, inoltre, sono fondamentali anche per il processo di fidelizzazione del cliente: a questo basterà un’occhiata per ritrovare colori e sigle note, in grado di trasmettergli fiducia e in qualche misura anche condivisione dei valori propri dell’azienda produttrice. Anche flyer, cataloghi e brochure da distribuire assieme alla confezione, sono particolarmente efficaci e funzionali in campo del food marketing. Ciò si rivela quanto più vero soprattutto in occasione di fiere ed eventi di settore o nel caso di presentazione di una nuova linea. Progettati e stampati mantenendo lo stile del packaging, questi materiali possono contenere ricette, consigli di abbinamento e approfondimenti su caratteristiche esclusive dei processi produttivi.

Combinare modernità e tradizione, per anticipare il futuro
Lo stile di packaging ed etichette è stato al centro di un profondo processo evolutivo, particolarmente rapido nell’ultimo decennio. La crescente consapevolezza dell’importanza che ha la confezione nel trasmettere il valore di un prodotto, ha spinto sempre più imprenditori a investire risorse in questo settore del food marketing. Il risultato è rappresentato dalla metamorfosi di etichette e packaging che, in breve, hanno abbandonato uno stile didascalico, ricco di colori e immagini ritoccate che spesso ritraevano il prodotto già pronto e servito in tavola, per passare ad un look dominato da essenzialità e una maggiore aderenza alle caratteristiche reali del prodotto. Caratteri moderni, serigrafie e stampe a caldo con inserti gold o silver, sono alcune delle personalizzazioni che i migliori stampatori suggeriscono, per conferire ulteriore unicità a confezioni ed etichette. Oltretutto oggi è diventato semplicissimo personalizzare etichette e confezioni, grazie al felice connubio tra tecniche tipografiche e nuove tecnologie: ecco che ad esempio la tipografia online Flyeralarm propone la possibilità di personalizzare vari prodotti di stampa, come ad esempio etichette da bottiglia o menù per ristoranti, concludendo direttamente l’ordine.

image_pdfimage_print