Gnam Festival Europeo del Cibo di Strada

Panini e bibite vintage: in gara a Milano Golosa
4 ottobre 2016
Compie 10 anni il Coffee Tasting
4 ottobre 2016
image_pdfimage_print

È una tendenza di costume che ha superato la moda passeggera. Lo street food è un vero stile di vita e la riscoperta di antica tradizioni. È godere di piatti popolari ma ricchi di gusto, piatti umili che sono il simbolo di una cultura millenaria che nasce da ciò che il territorio offre e dalle esigenze delle vita quotidiana.
Gli ambulanti di Roma ne sono un esempio straordinario, artisti del cibo di strada di qualità, e saranno i protagonisti della tappa del Gnam Festival Europeo del Cibo di Strada che dal 6 al 9 ottobre si svolgerà proprio nella nostra capitale.
Quaranta stand tra fissi, Apefood e food truck provenienti da tutta Europa proporranno ai visitatori – fino ad oggi 200.000 nel suo itinerario al Sud Italia – le loro specialità tipiche agroalimentari.
Saranno quattro giorni di percorso e scoperta in cui “mangiare per strada” non sarà un vezzo o un’esigenza ma un’esperienza culturale che trasformerà via Oceania presso il laghetto dell’Eur in una festa di bio-diversità, genuinità e conoscenza delle tradizioni alimentari.
Le regioni italiane saranno rappresentate dalla Calabria con ‘nduja, tartufo della Sila, crema di cipolla di Tropea; per la Puglia da taralli di ogni tipo, bombette di capocollo della Valle d’Itria alla brace, pettole, pasta fritta ripiena, panzerotti. Una vasta rappresentanza lucana ci delizierà con la salciccia locale e i peperoni cruschi a indicazione geografica tipica. Molte le specialità campane: mozzarelle e hamburger di bufala, cuoppi fritti e pizza fritta. Immancabili gli arrosticini abruzzesi e le olive ascolane per le Marche. Per il Lazio grande attesa per il noto Pizza e Mortazza e per i carciofi alla giudia. La Toscana ci aspetta con lampredotto e hamburger di chianina, ma anche con pesce fritto direttamente dal porto. L’Emilia con lo gnocco fritto e le piadine.  Per la Lombardia la polenta. Vi saranno infine panini di ogni tipo, da quello con il polpo al classico hamburger.  Senza contare i dolci: un intero banco specializzato in pasticceria da asporto napoletana.
Suggestiva e interessante sarà l’isola dedicata alle specialità internazionali dove saranno presenti una churrascaria brasiliana, specialità messicane come  tacos e burritos, dalla Spagna paella e tapas e infine  specialità greche, la moussaka e il gyros pita.
Un viaggio che si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici per una riscoperta della cultura del cibo che negli ultimi anni è cresciuta del 17%. Nel 2016 risultano infatti registrate in Italia 2.271 imprese di ristorazione ambulante con in testa la Lombardia seguita dalla Puglia e dal Lazio.
Appuntamento a Roma il 6 ottobre alle ore 18.00 per l’inaugurazione della tappa romana di Gnam! e poi via alla kermesse che nei giorni successivi dalle 11.00 alle 24.00 ci porterà nel fantastico mondo dello street food.

Marina Caccialanza

 

image_pdfimage_print