RZ Service: una convention, due concorsi, mille clienti

Torino Cocktail Week promuove il bere responsabile
28 febbraio 2018
Sfoglia il numero di marzo di sala&cucina
1 marzo 2018
image_pdfimage_print

Basso profilo, piedi ben saldi a terra, idee chiarissime e risultati che parlano.
Questo è Riccardo ZuccaIi e, insieme, l’imprinting che lui stesso ha dato alla sua creatura, RZ Service:  12 anni di vita e più scatti di crescita ravvicinati, come a non voler perdere un colpo.  Perché il tempo non speso bene, si sa ma spesso non lo si tiene in conto, è solo tempo perso. Con questo spirito e con la visione chiara di chi prima è stato venditore, Riccardo ha fatto il suo ingresso nel mondo della distribuzione.
E ora insieme a lui diamo uno sguardo al settore e alla sua attività, per coglierne la direzione.
Dal 2006 ad oggi cos’è cambiato nel mercato?
“Un grande spartiacque si è inserito, a un certo punto, a distinguere una fase pre-crisi, in cui tutti si lavorava e si marginava, da una fase di sopraggiunta crisi, che ha attivato una sorta di selezione naturale di chi sa fare il proprio lavoro. Adesso per stare in piedi bisogna essere dei professionisti”.
E in RZ Service cos’è cambiato?
“Direi che prima che in RZ è cambiato qualcosa in me, e qui devo ringraziare anche Cateringross che mi ha aperto gli occhi sull’essere imprenditore e fare il distributore in maniera completa. Ho assorbito da tutti i colleghi come una spugna, prendendo spunti da ciascuno. La mia visione si è allargata e il coraggio non mi è mancato.  Mi sono abituato a programmare, cinque anni alla volta; poi magari diventano sette o tre, ma l’impostazione è sempre quella della proiezione”.
Come reagisce il vostro territorio, quello della Franciacorta, oggi fortemente vocato come terra di vini eccellenti?
“La Franciacorta è cambiata tantissimo nel corso degli ultimi 20 anni, dalla sua natura agricola ha acquisito un taglio prettamente vitivinicolo.  Grazie alla bravura di chi ha iniziato a far girare il brand Franciacorta si è sviluppato un turismo enogastronomico, per cui posso dire che cominciamo a raccogliere i frutti anche noi che serviamo ogni giorno ristoranti e pubblici esercizi”.
Che tipo di clientela ha RZ Service?
“Ormai il 75-80% dei nostri clienti è dato da ristoranti, trattorie, pizzerie.  Il rimanente 20%  sono paninerie, hamburgerie, poca ristorazione collettiva”.
E quanto a referenze, continua la selezione di nuovi prodotti da inserire nel vostro assortimento?
“Nell’arco di questi ultimi anni abbiamo fatto un grande lavoro di ricerca, tuttora in corso. Se penso che nel 2014 contavamo 1.200 e oggi siamo arrivati a quota 3.500 referenze, mi rendo conto che abbiamo camminato di passo.  Siamo molto oculati nella selezione dei prodotti: abbiamo un panel di clienti , tra chef e pizzaioli, a cui li facciamo cucinare e insieme li valutiamo.  Sempre più siamo orientati verso prodotti di nicchia bresciani e bergamaschi (come il pane della Val Trompia) per rimanere il più possibile ancorati al nostro territorio”.
Parliamo dell’Academy di RZ Service…
“Un aspetto a cui tengo molto è quello della formazione dei miei agenti, che ad oggi sono 15. È indispensabile che conoscano bene il prodotto per sapere cosa vendono. Proprio per loro e anche per i nostri clienti ho realizzato l’Academy, luogo di incontro privilegiato con le aziende, che vengono a presentare i loro prodotti e a insegnare nuovi utilizzi”.


Sempre in quest’ottica, RZ Service organizza una Convention annuale di due giorni – quest’anno sarà il 5 e 6 marzo presso la Bersi Serlini– in cui creare un’occasione di incontro fra le grandi aziende fornitrici e i propri clienti, che intende anche, come dice Riccardo Zuccali, dare una volto ad RZ Service e rendere possibile una migliore conoscenza degli oltre mille clienti che solitamente si rapportano con gli agenti.  Certamente un momento importante per rinsaldare le relazioni che sono alla base di qualsiasi rapporto fiduciario. L’occasione è ghiotta anche per conoscere da vicino nuovi prodotti e fare incetta di consigli, dalla bocca di chi li produce e li conosce molto bene.
Da qualche anno un sano momento di sfida adrenalizza gli chef clienti dell’azienda, e da quest’anno anche i pizzaioli, chiamati a sfidarsi fra loro nella gara degli chef e dei pizzaioli. Un’iniziativa molto gradita che vede negli interessati la corsa alle iscrizioni.
Per un’azienda che non può staccare dal quotidiano, dovendo garantire continuità di servizio e consegna entro le 24 ore, non è certamente semplice organizzare e gestire un evento di questa portata ma, ribadisce Riccardo Zuccali, “ne vale la pena!”. E quel sorriso rassicurante basta a convincerci.

Simona Vitali

RZ Service
Via Giulio Pastore, 5
25040 Corte Franca (BS)
Tel.  030 982 6391
www.rzservice.it

 

 

 

image_pdfimage_print