Pietro Parisi, un cuoco contadino e i volti della sua terra

Riso italiano, un bene prezioso da difendere
18 ottobre 2016
Parmigiano Reggiano Night, terza puntata
19 ottobre 2016
image_pdfimage_print

Pochi giorni fa Pietro Parisi è stato oggetto di attenzione dei media per un gesto che ne testimonia il coraggio e l’ostinazione a rimanere nel suo territorio a vivere e lavorare con onestà. I giornali e le tv ne hanno scritto, con titoli, a volte spinti verso il sensazionalismo, e il cuoco di Palma Campania, in ogni intervista ha cercato di sfruttare quegli spazi per lanciare un messaggio chiaro: “Io non so se era un camorrista, ma sinceramente non credo. Era uno dei tanti che dalle mie parti hanno la camorra come modello. Se ognuno a cui vengono chiesti soldi dicesse no, faremmo davvero tutti una buona cosa per la nostra terra”.
Un messaggio forte, che si lega alla determinazione del cuoco-contadino nell’affermare le sue idee e la sua cucina, la cui ricetta simbolo sono i i celebri boccaccielli, eletti migliore street food nella guida tematica 2017 del Gambero Rosso.
Quando si dice il potere della semplicità: per la loro creazione Parisi non ha fatto altro che ispirarsi alla dispensa della nonna, che aveva risposto in questo modo all’esigenza di fare scorte per l’inverno.
E ci piace l’idea che, nonostante le minacce e la stanchezza che a volte ti porta a chiederti perché devi stare a difendere ogni giorno ciò che fai, Pietro Parisi abbia la voglia di reagire in tempo reale.
Lo dimostrerà anche lunedì prossimo, 24 ottobre, all’Aeroporto internazionale di Napoli, presso il cocktail bar Tradizione Italiana, quando verrà presentato il primo libro dello chef, “Un cuoco contadino. I volti della sua terra”, edito da Marotta&Cafiero e sviluppato come omaggio al lavoro del contadino e a Palma Campania, di cui Parisi è originario. Di questa terra vengono raccontati i prodotti e tracciati i volti dei piccoli agricoltori e artigiani dai quali Parisi stesso si rifornisce: un modo personale di raccontare un territorio, anche attraverso una serie di ricette semplici e antiche.
La presentazione avviene nell’ambito della rassegna “I 5 sensi del caffè” di Kimbo, un’altra azienda che dà valore al sud dell’Italia.

image_pdfimage_print