Il giro d’Italia in tandem di due enologi altoatesini

Conoscere l’Italia e l’Emilia Romagna del vino, a Cantine Aperte
27 maggio 2016
Cantine Aperte, l’Italia del bere consapevole
27 maggio 2016
image_pdfimage_print

La soave pizza di Giovanni Mandara ha reso ancor più goloso e vivace l’incontro con “i due pirati”, come amano farsi chiamare i due enologi suigeneris altoatesini, che hanno pochi giorni fa iniziato un’inedito bike-tour. Percorreranno infatti 1000 chilometri in tandem per fare conoscere, attraverso alcune tappe golose, il vino del Lago di Caldaro Kalterersee, sposato al territorio e alle specialità più ghiotte della Penisola. Tra le prime tappe la pizzeria Piedigrotta di Reggio Emilia, un’autentico luogo del gusto, dove Giovanni Mandara, il sacerdote degli impasti bio con grani antichi, sperimenta sempre nuovi abbinamenti nella logica della piacevolezza, del territorio e della digeribilità, un laboratorio di ricerca instancabile che esprime sempre nuovi traguardi, come l’ultimo che prevede una pizza con mozzarella delle Vacche Rosse. Una sfida già vinta quella di Andrea Moser e Gerhard Sanin, patiti della bicicletta e rispettivamente responsabili enologici delle cantine Kaltern e Erste+Neue, le due realtà cooperative di Caldaro (BZ) impegnate nella valorizzazione del vitigno Vernatsch (Schiava) da cui si produce il Kalterersee (Lago di Caldaro DOC). Partiti in bicicletta da Caldaro (Bolzano) alla volta di Capri, già nelle prime tappe del percorso, il 16 maggio a Lazise, e il 17 a Reggio Emilia hanno dimostrato quanto siano duttili i vini del Sud Tirolo, capaci di sposarsi al pesce di lago, alla migliore pizza gourmet, al più prelibato Parmigiano Reggiano, e alle molte altre delizie tipiche italiane. Un vino dal colore rubino chiaro, con profumi fragranti e fruttati, di modesta gradazione alcolica, dotato di bevibilità, buona freschezza e un equilibrato tannino, il Kalterersee accompagna perfettamente la cucina leggera dei nostri tempi. Un’auto ammiraglia con due fotografi-videomaker documenterà il viaggio per descriverlo in tempo reale su facebook, instagram e youtube, fino al 26 maggio a Capri, quando terminerà il tour di dodici tappe.

Luca Bonacini

image_pdfimage_print