Meet in Cucina Marche, il congresso dei cuochi marchigiani

La Festa dei Cuochi, storia di una bella Italia
19 ottobre 2018
Golosaria 2018: debutta FormaggItalia, kermesse nella kermesse
23 ottobre 2018
image_pdfimage_print

Torna Meet in Cucina Marche, la cui seconda edizione è in programma lunedì 22 ottobre 2018 – dalle 9,30 alle 18,30 – al Teatro La Fenice di Senigallia.

L’evento marchigiano è promosso in collaborazione con l’Unione Regionale Cuochi Marche e con le cinque associazioni provinciali, con la partecipazione istituzionale di Comune di Senigallia, Regione Marche, Camera di Commercio di Ancona, Confcommercio Marche Centrali e Federazione Italiana Cuochi, oltre ad aziende sponsor e partner come Electrolux, Pentole Agnelli, Acqua Panna S. Pellegrino, TTT Tableware, Spirito Contadino, Skalo Horeca, oltre a un gruppo di altre aziende locali.

Dopo quattro edizioni in Abruzzo, una nelle Marche e una da poco conclusa in Puglia, il congresso dedicato al mondo dei cuochi e della ristorazione regionale torna dunque a Senigallia, seconda tappa di un percorso di sviluppo che porterà l’evento anche in altri territori secondo un format finalizzato alla valorizzazione della cucina e dei prodotti agroalimentari locali.

“Un momento di incontro e di confronto tra gli operatori del settore – spiega Luca Santini, presidente dell’Unione Regionale Cuochi Marche – ancor più necessario in un momento storico nel quale i cuochi hanno imparato a studiare e ad approfondire per stimolare la creatività e una nuova interpretazione della cucina locale, supportati da un patrimonio agroalimentare”.

E proprio su questo patrimonio hanno lavorato i 10 cuochi relatori di Meet in Cucina Marche ognuno dei quali presenterà sul palco almeno due preparazioni che prevedono l’utilizzo di materie prime e prodotti tradizionali locali, tra Dop e Igp. Ogni cuoco avrà a disposizione circa 40 minuti e sarà affiancato da un giornalista o da un esperto del settore con l’obiettivo di approfondire i temi trattati e di stimolare la curiosità del pubblico composto da cuochi e ristoratori che potrà seguire ogni dettaglio attraverso telecamere e maxischermi. Tra una relazione e l’altra si succederanno interventi istituzionali e approfondimenti tecnici.

“Se lo scorso anno il focus è stato sulla nascita della nuova IGP Marche, che ha certificato parte della produzione olearia, e su alcuni prodotti delle zone terremotate, presenti anche in questa seconda edizione – aggiunge Anna Casini, vice presidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche – abbiamo aggiunto le altre Igp e i Presidi Slow Food, dall’anice verde alla mela rosa, passando per il mosciolo e la cicerchia, per esaltare la biodiversità di un territorio ricco e articolato che va dal mare ai monti Sibillini”.

Meet in Cucina Marche, è un evento riservato a cuochi, ristoratori e operatori e si svilupperà tra l’area congresso – dove si svolgeranno le relazioni tecniche di 10 cuochi marchigiani che negli ultimi anni hanno sviluppato progetti di ricerca e di sperimentazione e che possono dunque rappresentano dunque fonte di informazione e di aggiornamento professionale – e l’area espositori nella quale saranno disposte le postazioni delle aziende che potranno incontrare il pubblico e far conoscere i propri prodotti e servizi.

Sono stati invitati a partecipare anche una selezione di allievi di tutti gli istituti alberghieri delle Marche; alla gestione di alcuni servizi di accoglienza, di sala e di cucina collaborano allievi e docenti dell’Istituto professionale “Panzini” di Senigallia.

I cuochi relatori della seconda edizione

Sul palco del teatro La Fenice saliranno quattro dei protagonisti della prima edizione (Moreno Cedroni, Stefano Ciotti, Errico Recanati e Mauro Uliassi) e ben sei cuochi che rappresentano il presente e il futuro della ristorazione regionale: Daniele Citeroni, Aurelio Damiani, Serena D’Alesio, Enrico Mazzaroni, Alessandro Rapisarda e Nikita Sergeev.

In ordine alfabetico

Moreno Cedroni – Madonnina del Pescatore (Senigallia) **

Stefano Ciotti – Nostrano (Pesaro) *

Daniele Citeroni – Osteria Ophis (Offida)

Serena D’Alesio – Il Marchese del Grillo (Fabriano)

Aurelio Damiani – Damiani & Rossi (Porto San Giorgio)

Enrico Mazzaroni – Il Tiglio in Vita (Porto Recanati)

Alessandro Rapisarda – Casa Rapisarda (Numana)

Errico Recanati – Andreina (Loreto) *

Nikita Sergeev – L’Arcade (Porto San Giorgio)

Mauro Uliassi – Uliassi (Senigallia) **

image_pdfimage_print