Breadway- Le vie del pane: in viaggio verso Matera 2019

Firenze Pisco Week per conoscere tutto sul Pisco in un sorso
15 maggio 2018
Le Tavole del Capitano Ricci, l’Instagram del ‘900
16 maggio 2018
image_pdfimage_print

All’interno del ricco programma di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, l’alimentazione e il pane in particolare sono pronti a farsi filo conduttore nella narrazione di un viaggio che unisce Matera all’Europa, grazie a Breadway – Le vie del pane, un evento della Fondazione Matera – Basilicata 2019, coprodotto da Murgiamadre (food.culture.territory) in collaborazione con ELISAVA Scuola di Design e Ingegneria di Barcellona, ADI – Associazione per il Disegno Industriale, Slow Food, Consorzio Pane di Matera IGP, ARTErìa e Made in Carcere.

 

Nelle sue due annualità, questo “viaggio-esperienza” attraverserà tutte le fasi che dal chicco del grano conducono alla preparazione del pane, partendo il weekend dell’1, 2 e 3 giugno 2018 e arrivando a sfornare il pane europeo del 2019.
Nel primo fine settimana di giugno, all’insegna della convivialità nel nome del pane, il quartiere di Piccianello sarà animato da performance artistiche, spettacoli, stazioni narrative, installazioni di design, workshop e laboratori organizzati in collaborazione con Slow Food, in cui cittadini e visitatori di ogni età potranno avvicinarsi a un patrimonio di saperi, sapori e tradizioni culturali.
I riflettori, inizialmente puntati sui forni del Consorzio Pane di Matera Igp, infatti, si allargheranno al mondo dell’arte e del design, illuminando l’evoluzione che ha subito la forma del pane nel corso del tempo. Breadway intende essere, dunque, un vero e proprio “Festival del pane”, capace di unire la narrazione della tradizione locale alle espressioni artistiche e culturali contemporanee, raccogliendo storie sul pane e i lieviti madre europei, che insieme alimenteranno e formeranno il pane europeo del 2019.
In particolare, l’ADI realizzerà un lavoro di ricerca (e successiva progettazione) sull’evoluzione della forma del pane e, parallelamente, saranno raccolti lieviti madre locali ed europei, analizzati da parte della Facoltà di Scienze Biotecnologiche e da Slow Food Matera, per giungere alla creazione di un nuovo lievito madre. Da una nuova forma e da nuove proprietà organolettiche nascerà, così, il pane europeo del 2019.

Mariangela Molinari

image_pdfimage_print