Casamatta al Vinilia Resort: la calda essenzialità dell’accoglienza

Felsineo e tOur-tlen, una collaborazione di alta qualità
23 luglio 2018
Il mito fondante dei 12 Apostoli a Verona
24 luglio 2018
image_pdfimage_print

Le basi della gastronomia francese, la cucina italiana d’ampio respiro, e infine (o in primis) i sapori del luogo in cui è nato: ecco il percorso, appassionato e mai saturo, di Pietro Penna, chef del Casamatta, ristorante inserito nel meraviglioso contesto del Vinilia Wine Resort di Manduria.

Lo chef Pietro Penna – foto di Gianmaria De Luca©

Per essere più precisi – e la misticità del luogo lo merita – Casamatta si trova in località Contrada Scrasciosa, a una manciata di chilometri dal mare salentino, tra coltivazioni di vite e d’ulivo, agrumeti profumati e orti rigogliosi, all’interno di una struttura d’accoglienza elegante e informale, così voluta da chi ne detiene la proprietà: le sorelle Marica e Simona Licata. Proprio quest’angolo si è rivelato lo spazio d’espressione ideale per chi, come Pietro, dopo anni di esperienza in grandi cucine di Francia, Italia e Svizzera, sognava un significativo ritorno alle origini. Un ritorno per dar voce al territorio, la Puglia, alla naturalità e alla genuinità che la contraddistinguono. La materia prima è dunque al centro dell’attenzione e del menu, e non riceve grandi stravolgimenti, solo trasformazioni mirate per portarla dritta agli occhi e alla bocca del commensale. Melanzane, friggitelli, carciofi, agrumi, formaggi, e poi le carni come l’agnello e il manzo, il pescato fresco, con le triglie, i molluschi, i crostacei: questi ingredienti, sia di terra che di mare, vengono raccolti giornalmente negli spazi limitrofi e incontrano una mano precisa e coscienziosa, che bada all’estetica quanto alla sostanza. Nelle proposte traspare la tecnica, ma anche la sensibilità e la voglia di far emergere il sapore.

Se la cucina viaggia all’unisono con il territorio, lo fa anche la sala: chi serve al Casamatta riserva un’ospitalità libera, calda e accogliente, com’è nel dna di questa regione. Lo stile del servizio e gli arredi eleganti sono al contempo in linea con l’imprinting raffinato del resort Vinilia, nato dalla ristrutturazione conservativa di un castello di inizio Novecento, in passato dimora della famiglia Schiavone. La sala del ristorante contiene tavoli e sedie di epoche e stili diversi, gode di un’illuminazione con luminarie tradizionali degli anni ’50 e al centro ospita un grande camino in ferro cortain che emana calore anche solo a guardarlo. E così, come nella cucina dello chef Pietro Penna, anche nell’ambiente vige una calda essenzialità.

Giulia Zampieri

Casamatta Restaurant
Contrada Scrasciosa – 74024
Manduria Taranto
www.viniliaresort.com
Telefono: 099 990 80 13

image_pdfimage_print