S.Pellegrino Young Chef 2018: il vincitore è Yasuhiro Fujio

La visione dell’armonia fra i segreti di Dom Pérignon
11 maggio 2018
Liquirizia, un viaggio tra il sole e la terra del sud
14 maggio 2018
image_pdfimage_print

Sono stati tre giorni particolarmente intensi quelli che hanno portato alla proclamazione di Yasuhiro Fujio, sous chef de La Cime di Osaka, come vincitore di S.Pellegrino Young Chef 2018.
A partecipare a questa terza edizione della competizione internazionale che seleziona e premia i migliori giovani talenti della ristorazione mondiale erano 21 giovani chef, usciti dalle selezioni avvenute in diversi paesi del mondo e convenuti a Milano, in concomitanza con i giorni di Milano Food City.


La giuria di alto profilo era composta da: Annie Féolde (Enoteca Pinchiorri – Firenze), Virgilio Martínez (Central – Lima), Margarita Forés (Cibo – Filippine), Brett Graham (The Ledbury – Londra), Dominique Crenn (Atelier Crenn – San Francisco), Ana Roš (Hiša Franko – Caporetto) e Paul Pairet (Ultraviolet – Shanghai).
Alla selezione finale, decisamente carica di palpabile emozione, sono arrivati in sette – Vusumuzi Ndlovu(Africa-Medio Oriente), John Rivera(Pacifico), Jake Kellie(Sud-Est Asiatico), Yasuhiro Fujio (Giappone), David Andrés (Spagna-Portogallo), David Wälti (Svizzera) e Marcin Popielarz (Europa dell’Est) – da cui sono emersi i tre finalisti: Kellie,  Fujio e Popielarz.
Il signature dish che ha convinto ad assegnare il titolo a Yasuhiro Fujio è stato Across the sea, un piatto a base di ayu, pesce particolarmente apprezzato in Giappone per il singolare sapore e texture della carne.


Grazie a tutti quelli che mi hanno supportato. Non mi considero il migliore giovane chef del mondo e provo autentica ammirazione per tutti i colleghi con cui ho condiviso un’esperienza davvero irripetibile. Considero questo riconoscimento in primo luogo come una grande responsabilità per il futuro ha commentato il vincitore dimostrando una singolare aura di saggezza.
Alla cilena Elizabeth Puquio Landeo, chef de partie di Ambrosía a Santiago, è andato il Fine Dining Lovers People’s Choice Award, il nuovo premio attribuito dalla community di foodies – oltre 30.000 – che hanno preso parte all’evento, da tutto il mondo, votando on line.
“In S.Pellegrino siamo guidati da un’autentica passione per la ristorazione e il lavoro degli chef . È il motivo per il quale, alcuni anni fa, abbiamo dato avvio a una riflessione su come poter dare il nostro contributo a questo mondo. Cercavamo qualcosa che potesse realmente fare la differenza. ha commentato Federico Sarzi Braga, CEO del gruppo SanpellegrinoAl termine della terza edizione del S.Pellegrino Young Chef, possiamo dire che stiamo realmente sviluppando questo obiettivo: supportare e far crescere giovani talenti. Contribuire a promuovere il talento e la passionepromuovere l’incontro fra diverse culture e diverse generazioni di chef, è il nostro impegno per il futuro”.

image_pdfimage_print